mercoledì 28 Luglio 2021
mercoledì, Luglio 28, 2021
spot_img

CUORGNÈ – Il 16 febbraio partiranno i lavori di riqualificazione dei controviali di via Brigate

Oltre alla messa in sicurezza del passaggio pedonale

CUORGNÈ – Partiranno il 16 febbraio i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dei controviali della SP42 denominata via Brigate Partigiane, importante asse viario cittadino che ospita per l’intero tratto importanti insediamenti abitativi.

La viabilità dei controviali a servizio degli insediamenti abitativi versa in condizioni di scarsa efficienza funzionale e prestazionale, costituendo a volte anche possibile pericolo per gli utenti che utilizzano la zona. Nel particolare i marciapiedi presentano fessurazioni e deformazioni dovute alle radici degli esemplari di Acer saccharinum, specie inadatta al contesto, che nel tempo hanno lavorato in superficie riappropriandosi dello spazio di cui necessitano per vivere, ma danneggiando pesantemente il passaggio pedonale e i manufatti.

urbanlungo

“A tal proposito già nel 2018 abbiamo fatto un’intervento di sistemazione superficiale del marciapiede attuando una scarificatura con successiva nuova copertura alla base delle piante, operazione utile nell’immediato, ma non completamente risolutiva. – Commenta l’Assessore Silvia Leto – Per questa ragione ci siamo impegnati per definire una soluzione più completa e risolutiva che vede la sostituzione delle essenze presenti con tipologie più adatte al contesto, nonché un intervento che potesse mettere ordine alla sosta disordinata di veicoli lungo i controviali e che risolvesse le problematiche inerenti l’accesso alla strada provinciale e ai passi carrai della zona.”

Sarà previsto quindi un ridisegno funzionale dei controviali. In particolare: l’asportazione dei filari e la nuova piantumazione di idonee specie permetterà il ripristino delle condizioni di comfort dell’utenza veicolare e pedonale.

“Sono assolutamente soddisfatto, – chiosa l’assessore Davide Pieruccini – finalmente il primo lotto di un intervento atteso da almeno vent’anni partirà a breve. È la vittoria “popolare”di tutte le Persone che si sono adoperate per richiedere un intervento di messa in sicurezza dei controviali e marciapiedi. Un intervento che ha richiesto tempo e risorse economiche importanti.
Ovviamente questo è solo l’inizio di una riqualificazione della zona che dovrà assolutamente comprendere il secondo controviale e la messa in sicurezza dell’incrocio Via Brigate/Via Bertolina, da tempo problematico crocevia”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img