PERTUSIO – Lo aveva annunciato il Sindaco Antonio Cresto durante una delle ultime assemblee tra sindaci e Consorzio Canavesano Ambiente, e l’ha attuato.

Sono stati posizionati, infatti in questi giorni, i cassonetti per la raccolta rifiuti della Sea (Soluzioni Eco Ambientali) di Torino che procederà alla raccolta rifiuti nel periodo agosto – dicembre 2017, al posto di Teknoservice.

Il Comune ha deciso per la risoluzione dell’accordo contrattuale con Teknoservice che si occupa della raccolta rifiuti del bacino 17, per “eccessiva onerosità”, riservandole 15 giorni per formulare un’altra offerta di modifica delle condizioni contrattuali.

Advertising App ON 2

L’8 luglio scorso, Tecknoservice ha rimandato l’offerta che però, a detta del Comune di Pertusio, non conteneva una proposta di riduzione, cosa che ha portato il Sindaco Cresto ad inviare una comunicazione con la risoluzione del contratto a partire dal 31 luglio 2017.

Ma il servizio raccolta deve proseguire. Quindi, dopo aver chiesto qualche preventivo, il Comune di Pertusio ha deciso di affidare il servizio in via sperimentale ed “in attesa che il Consorzio Canavesano Ambiente si determini ad esercitare il controllo contrattuale sull’esecuzione del contratto”, alla Sea di Torino, al costo di 68mila euro per ogni anno di gestione, nel totale rispetto del capitolato speciale di appalto approvato dal Consorzio.

Rapportando il costo annuale al periodo agosto – dicembre, Pertusio pagherà un importo pari a 28.333,34 euro (importo che consente l’affidamento diretto essendo al di sotto del limite di 40mila euro).

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg
Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

1 COMMENTO

  1. Si conferma l’infermità mentale del sindaco Cresto che prima sputava nel suo piatto (vedi ASA) e adesso va contro l’appalto siglato dal CCA e dai comuni che prevede fino al 2020 la Teknoservice. Tra l’altro la tariffazione non è dettata dalla ditta che raccoglie ma dal consorzio di bacino. Cresto farebbe meglio a non fare cazzate che si ripercuotono sui cittadini! Viva l’ignoranza!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here