CUORGNE’– Taglio del nastro per il Presepe 2016, realizzato dalla Pro Loco: un’originale rappresentazione della Natività con scorci della Cuorgnè d’un tempo che sarà possibile visitare nei fine settimana del periodo natalizio dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18.30 presso il Teatro Comunale

“Oggi abbiamo inaugurato il presepe che quest’anno ha una disposizione scenica nuova e ricopre una superficie di 30 metri quadri circa- spiega Mauro Fegnoglio Gaddò della Pro Loco- Per l’allestimento abbiamo utilizzato anche dei particolari realizzati da Matteo Cosco che riproducono in miniatura il “punt ca biauta” e il Ponte Vecchio. Abbiamo creato una collina e sopra nella scenografia riproduciamo cartoline d’epoca di una Cuorgnè che non c’è più. Altra particolarità: ad ognuna delle casette del presepe è associata una bottega artigianale o un negozio di Cuorgnè, con tanto di insegna come nella realtà. Ci siamo concessi anche un piccolo vezzo, ovvero una scritta stile “Hollywood” in cima alla nostra collina artificiale che accoglie i visitatori”. Assieme al presepe è possibile anche visitare l’ esposizione di opere a tema natalizio a cura del centro artistico Carlin Bergoglio.

Con l’apertura al pubblico del Presepe si dà il via alle celebrazioni natalizie e proseguiranno anche nelle prossime settimane gli eventi pensati e realizzati dalla Pro Loco per onorare le feste. Domenica 11 e 18 dicembre, sempre in teatro, ci sarà Babbo Natale ad accogliere i più piccoli nell’ambito dell’iniziativa” Stima la slitta”: chi riuscirà ad indovinare il peso del Babbo Natale e del suo pacco di doni vincerà un bellissimo cesto natalizio, ma ci saranno tanti altri premi ad estrazione. Infine grande attesa per il terzo Capodanno in Piazza, a cura della Pro Loco in collaborazione con l’amministrazione, che vedrà nel corso dei festeggiamenti l’esibizione della band “Nero Vinile Live”, formazione che esegue brani anni ’70, ’80 e ’90.

GUARDA IL VIDEO (CLICCA QUI)

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here