NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 3 settembre 2015 – in flash

YEMEN – UN KAMIKAZE E UN AUTOBOMBA ESPOLOSI CONTEMPORANEAMENTE

ALMENO 20 MORTI IN YEMEN. BILANCIO DESTINATO A SALIREYEMEN 3
Un kamikaze si è fatto saltare in aria in una moschea di Sanaa, capitale dello Yemen, e quasi contemporaneamente un’autobomba è esplosa fuori dal luogo di culto. Il bilancio è di almeno 20 morti.     Inoltre due membri dello staff della Croce rossa sono stati uccisi da uomini armati non identificati che hanno aperto il fuoco sulla loro auto, nella provincia di Amran, a Nord di Sanaa.
 

REPUBBLICA CECA – MIGRANTI MARCHIATI SUL BRACCIO PER IDENTIFICARLI

COMUNITA’ EBRAICHE: “FATTO GRAVISSIMO”REP CECA MIGRANTI 2 (Rid)
Un numero scritto a pennarello sul braccio che identifica il treno d’arrivo e il vagone. La Polizia Ceca sta marchiando così ogni migrante, bambini compresi, in arrivo a Breclav al confine con l’Austria.
“Decine di profughi sono stati letteralmente marchiati come fossero bestiame al macello, – commenta Renzo Gattegna. presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane – richiamando inevitabilmente il periodo più oscuro della storia contemporanea. È un fatto gravissimo”.

 

 

BRUXELLES – RAGGIUNTO ACCORDO SU SANZIONI CONTRO RUSSI

PROROGA FINO AL 15 MARZO 2016RUSSIA UE 3 (Rid)
Raggiunto l’accordo tra i 28 rappresentanti permanenti dei paesi Ue per una proroga di 6 mesi, fino al 15 marzo 2016, delle sanzioni europee contro individui e società russi e delle autoproclamate repubbliche del Donbass nell’ Ucraina orientale in scadenza il 15 settembre. Le sanzioni (congelamento dei beni e divieto di viaggio), che sono state decise a partire dalla primavera scorsa, riguardano 150 persone e 37 società attive nella “destabilizzazione” dell’ Ucraina.

TARANTO – PROROGATE LE INDAGINI ILVA

CONVOLTI BONDI E GNUDIILVA 2 (Rid)
L’avviso di proroga delle indagini da parte della Procura di Taranto, è giunto, tra gli altri, anche all’ex commissario straordinario dell’Ilva Enrico Bondi a uno dei tre commissari dell’azienda in amministrazione straordinaria, Piero Gnudi, nonché all’ex direttore dello stabilimento di Taranto Antonio Lupoli e al suo successore Ruggiero Cola . L’accusa è di getto pericoloso di cose e di gestione non autorizzata dei rifiuti.

 

G20 – PRONTO IL DOCUMENTO PER IL G20

PREVISTA ACCELERAZIONE RIPRESA ITALIAG20 (Rid)
Nel documento preparato per il G20, l’Fmi afferma che ‘La moderata ripresa dell’area euro e’ prevista continuare nel 2015-2016, sostenuta da più bassi prezzi del petrolio, l’allentamento monetario e il deprezzamento dell’euro. La crescita e’ prevista accelerare in Germania, Francia, Italia e soprattutto Spagna”. La ripresa economica globale resta però “moderata” e ci sono rischi al ribasso, fra i quali la transizione cinese.

[Best_Wordpress_Gallery id=”595″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here