domenica 16 Maggio 2021
domenica, Maggio 16, 2021
spot_img

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 29/08/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 29 agosto 2015 – in flash

TORINO – TERRA DEI FUOCHI IN PROVINCIA DI TORINO

SCOPERTA DISCARICA ABUSIVA DI RIFIUTI PERICOLOSI

Le Fiamme Gialle torinesi hanno individuato nel comune di San Gillio un capannone industriale in evidente stato di dismissione, sul cui piazzale, visibile anche dall’esterno, era stata notata la presenza di cumuli disomogenei di rifiuti in evidente stato di abbandono. 5000 metri quadrati con 450 tonnellate di rifiuti pericolosi, di cui 430 provenienti da lavori di demolizione, 12 da fibra d’amianto e la restante parte per oltre 6.000 kg da prodotti chimici da decontaminare. Insomma una Terra del Fuochi. Immediata la segnalazione all’Arpa per la messa in sicurezza del sito, ma soprattutto per verificare eventuali contaminazioni delle falde acquifere. Le indagini hanno appurato che il materiale proviene dalla dismissione di una ditta di stampaggio della zona, fallita nel 2006. L’amministratore unico della società immobiliare proprietaria del sito è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per deposito incontrollato di rifiuti, ma è stato anche segnalato al Comune per le violazioni in materia di edilizia e urbanistica e per avere effettuato lavori di demolizione senza autorizzazione.

 

LIBIA –DOPPIO NAUFRAGIO, 200 CADAVERI DI MIGRANTI

INDIVIDUATI DALLA GUARDIA COSTIERA, SONO STATI IN PARTE RECUPERATI

Ancora cadaveri di migranti. Circa 200 sono stati individuati dalla Guardia costiera libica davanti alle coste di Zuwara, teatro ieri di un doppio naufragio. I corpi di 40 persone sono stati trovati all’interno della stiva di un barcone che si è arenato su una spiaggia, mentre circa 160 galleggiavano in mare a circa 1 km dalla costa. La Guardia costiera è riuscita a recuperare alcuni cadaveri ma altri sono stati lasciati in mare perché il battello  “non aveva abbastanza luce per continuare il lavoro”. I corpi sarebbero di migranti provenienti dall’Africa sub-sahariana, dal Pakistan, dalla Siria, dal Marocco e dal Bangladesh.

 

PALERMO – SI CERCA UN POSTO DOVE TUMULARE LE SALME DI 52 MIGRANTI

AVVIATO MONITORAGGIO COMUNI VICINI

Il Comune di Palermo non ha posti per garantire una sepoltura alle vittime dell’ultima tragedia del Canale di Sicilia. Si trovano dentro la cella frigorifera di un camion le salme dei 52 migranti, sbarcate ieri sera dalla nave svedese Poseidon, Una volta accertate le cause della morte si dovrà cercare un luogo dove procedere alla tumulazione. E’ stato avviato un monitoraggio nei comuni vicini, alla ricerca di posti disponibili.

 

 

LONDRA – ARRESTATO UN CAMIONISTA ITALIANO

TRASPORTAVA 27 MIGRANTI NEL CAMION FRIGO
E’ di nazionalità italiana il camionista 50enne arrestato ieri nel Surrey, Inghilterra meridionale. L’uomo trasportava nel suo camion frigo 27 migranti Il gruppo dei 27 migranti, tutti maschi, comprendeva 14 cittadini iracheni, nove iraniani, due vietnamiti di 16 e 26 anni, un 15enne turco e un 42enne siriano.

 

 

 

NEW YORK – SI È RISVEGLIATA L’INTERVISTATA DELLA REPORTER UCCISA

È SALVA MA HA PERSO UN RENE

Vicki Gardner, direttrice della Camera di Commercio di Smith Mountain Lake che la reporter Alison Parker e il suo cameraman Adam Ward stavano intervistando al momento della sparatoria in cui sono rimasti uccisi, è viva per miracolo. La donna si è svegliata dal coma, ma ha perso un rene e parte del colon.

 

MORMANNO (COSENZA) – MORTE BIANCA IN UN CANTIERE DELL’A3

AVVIATE LE INDAGINI. AREA SEQUESTRATA

Un operaio marocchino di 44 anni, Faid Haireche, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto a Mormanno, in una cantiere per i lavori di ammodernamento dell’Autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria. I Carabinieri hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica dell’incidente. L’area dell’incidente è stata sequestrata.

 

 

 

CATANIA – MOGLIE CONFESSA: “HO UCCISO MIO MARITO, ERO STANCA”

L’UOMO LA PICCHIAVA DA 40 ANNI

Non è stato un bandito a uccidere ieri Alfio Longo, 67 anni, nella sua villa a Biancavilla, nel Catanese, ma la moglie, Vincenzina Ingrassia, di 64 anni. La donna, che inizialmente aveva inscenato una rapina, è stata fermata dai carabinieri ed ha confessato: il marito era “violento” e lei lo ha ucciso perché “stanca di subire”.  La sera prima lui l’avrebbe picchiata al culmine dell’ennesima discussione, e la notte lei l’ha ucciso nel sonno usando lo stesso ciocco di legno con il quale l’uomo l’aveva percossa. “Aveva subito maltrattamenti in 40 anni di matrimonio”, ha detto il procuratore Michelangelo Patané. La donna non ha pero’ mai presentato denunce, limitandosi a confidarsi con qualche amica. Il procuratore ha invitato chi è vittima di violenze a “denunciare subito”.

REGGIO EMILIA – MORTO BIMBO DI DUE ANNI

AVEVA INGERITO LIQUIDO PER LAVASTOVIGLIE

È morto il bimbo di due anni ricoverato mercoledì sera in ospedale a Reggio Emilia, dopo che aveva ingerito liquido per lavastoviglie. Il bambino, spiegano dall’ospedale, è morto in Rianimazione a seguito di improvvise complicanze cardiache insorte ieri e peggiorate nella notte.
Il piccolo aveva ingerito il liquido mentre era nel bar a San Martino in Rio di proprietà di alcuni parenti. La madre in particolare aveva una manovra per fargli rigettare quando ingerito, mettendolo con la testa in basso. Il bimbo aveva così effettivamente rigettato gran parte della sostanza detergente, ma una minima quantità era stata evidentemente ingerita. Dopo il trasporto in ospedale, le cure sembravano aver avuto effetto, perché le sue condizioni erano subito migliorate tanto che non era più apparso in pericolo di vita. Ma nella notte l’improvviso peggioramento.

[Best_Wordpress_Gallery id=”527″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img