sabato 6 Marzo 2021

CUORGNÈ – Ronde d’Estate: trapelano i primi nomi

CUORGNÈ – Prosegue di buon passo la marcia di avvicinamento al fatidico momento della partenza della 2° Ronde d’Estate, Rally Ronde in programma nel fine settimana di sabato 8 e domenica 9 agosto a Cuorgnè e dintorni.

Nel frattempo accelerano anche gli arrivi delle richieste di iscrizione e dall’entourage dell’organizzazione di Auto Sport Promotion trapelano alcuni nomi di iscritti. “Avremo con noi nuovamente Augustino Pettenuzzo ed Elio Tirone, scattati lo scorso anno con il numero 1 sulle portiere della loro Ford Focus WRC” conferma Paolo Meneghetti, presidente del Comitato Organizzatore. Il pilota di Borgaro, portacolori della Meteco Corse, cercherà il riscatto alla delusione della passata edizione, quando fu costretto al ritiro fin dal primo passaggio sulla prova speciale. La Ronde d’Estate avrà, come nella passata edizione, un tocco di internazionalità con la navigatrice francese Jessica James che proprio alla Ronde d’Estate 2014 effettuò la sua prima gara in Italia. La navigatrice di Drap (nelle Alpi Marittime) detterà nuovamente le note a Gianluca Bizzini, sulla Citroën Saxo di Classe N2.

Ovviamente la parte del leone la stanno facendo i canavesani, fra i quali hanno già dato la loro adesione alcuni fedelissimi della gara di Cuorgnè. Fra questi i coniugi eporediesi Fulvio Calvetti e Giulia Conti che punteranno ad un risultato di prestigio con la loro Renault Clio S1600, e i sempreverdi Germano Cretier ed Ettore Amione che avranno a disposizione una Renault Clio Williams di Classe A7. Equipaggio misto con pilota canavesano e navigatrice valdostana in Classe N4 per Fabio Gaudina e Jastine Sertori che avranno a disposizione una Subaru Impreza. La Ronde d’Estate rappresenterà anche il momento d’esordio per il giovanissimo pilota di Busano (TO) Filippo Serena, affiancato dall’esperta astigiana Tiziana Desole, chiamato a rinverdire i successi del padre Gian Luigi, vincitore, fra l’altro, del Rally dell’Isola d’Elba del 1988 con una Lancia Delta 4WD.  “Per quanto riguarda i canavesani, attendiamo l’arrivo anche di altri equipaggi che lo scorso anno hanno preso parte alle Ronde d’Estate” conclude Paolo Meneghetti.

Anche il mondo delle storiche si sta muovendo di buon passo. Risultano già iscritti Max e Giuseppe Girardo che porteranno a Cuorgnè la Fiat 131 Abarth Gruppo 4, mentre il tifo locale si indirizzerà sul giovane Under 23 eporediese Daniele Ferron, reduce dal successo al recente Moscato Rally,  che per la prima volta avrà al suo fianco sulla Opel Kadett GT/E la torinese Francesca Mosso. “Stanno procedendo di buon passo anche le iscrizioni alla Parata, le vetture sportive che seguiranno la gara permettendo ai loro equipaggi (preferibilmente in abbigliamento gara) di percorrere la stessa prova speciale del rally, provando l’adrenalina che solo l’atmosfera del rally sa dare” commenta Alessandro Meneghetti, che affianca il padre Paolo nell’organizzazione dell’evento. Sul sito della 2a Ronde d’Estate (http://www.autosportpromotion.it) è possibile ritrovare tutte le informazioni sia ufficiali  (regolamento di gara, programma, tabella tempi e distanze, modulo di iscrizione) sia per quanto riguarda l’ospitalità che Cuorgnè offre, oltre ad un interessantissimo video che permette di “percorrere” l’intera prova speciale per scoprire le peculiarità di questo tratto di strada ed i punti più spettacolari dove appostarsi.

La  prova speciale

Si parte dubito all’attacco con una bella discesa, su strada larga con un susseguirsi di curve misto-veloci, che metteranno in risalto cuore e tecnica dei piloti. Il tuffo verso il fondo della Valle del Torrente Orco è spezzato da alcuni tornanti, prima di entrare nel comune di Cuorgnè, in località Deiro; dopo circa 4,8 km di prova la strada cambia ritmo e fisionomia immettendosi sulla provinciale che conduce verso Chiesanuova presentando una carreggiata più stretta, che richiede una guida molto tecnica. “Appena fuori Deiro, percorrendo un tratto a piedi si possono raggiungere un paio di tornanti  altamente spettacolari” dice Alessandro Meneghetti. La salita verso Chiesanuova misura all’incirca altri quattro chilometri e proprio poco prima dell’ingresso nell’abitato vi sono un’altra bella serie di tornanti. Usciti dall’abitato di Chiesanuova la prova speciale presenta il tratto finale. La strada si fa piana per un breve tratto, prima di imboccare un altro innesto che conduce a Borgiallo dove in località Let terminano i 9,410 chilometri cronometrati. “È questo il punto più spettacolare di tutto il percorso. Gli spettatori possono infatti assistere in sicurezza da un anfiteatro naturale ad un lungo tratto di prova che comprende anche i tornanti finali in salita” conclude il suo percorso di prova Alessandro Meneghetti. Dal fine prova si torna a Cuorgnè, dove in Piazza Martiri ci sarà il Riordino, quindi in Piazza Ponte Vecchio per il Parco Assistenza, prima di riprendere il percorso verso Pont Canavese, Faiallo, Deiro, Chiesanuova, Borgiallo. La lunga giornata estiva di corse si concluderà alle 18,36 di domenica 9 agosto quando il primo concorrente salirà sul palco di Piazza Martiri a Cuorgnè per le premiazioni finali.

 

La 2° Ronde d’Estate coinvolgerà i comuni di Pont Canavese, Borgiallo, Chiesanuova e Cuorgnè, che ospiteranno la bella prova speciale di quasi dieci chilometri di lunghezza, già molto apprezzata lo scorsa anno da tutti i 109 piloti partecipanti. Il programma della Ronde d’Estate è previsto su due giorni, con le verifiche regolamentate sabato mattina 8 agosto dalle 8,30 alle 13,00, in modo da poter lasciare il tempo ai concorrenti di effettuare lo shake-down (ore 09,45-13,15) e le ricognizioni autorizzate sul percorso (ore 14,00-18,00). La gara scatterà sabato sera alle 19,00 in Piazza Martiri della Libertà di Cuorgnè con la presentazione dei concorrenti, mentre i cronometri cominceranno a girare domenica, 9 agosto, dalle ore 8,01. L’appuntamento per festeggiare il vincitore è alle ore 18,36 con le premiazioni sul palco all’arrivo. Oltre alle vetture moderne, con le spettacolari World Rally Car in testa, alla Ronde d’Estate potranno prendere parte 15 auto classiche, costruite fra il 1986 e 1990 e 15 auto storiche. La Seconda Ronde d’Estate è valida per il Campionato Piemonte Valle d’Aosta Rallies-Trofeo Automotoracing 2015.

 

Lo scorso anno il successo andò ai portacolori della Porto Cervo Racing, Maurizio Diomedi-Mauro Turati (Ford Focus WRC) che precedettero sul traguardo di Cuorgnè i lombardi Marco Colombi-Flavio Guerra (Peugeot 207 S2000) ed i canavesani Gianluca Tavelli-Nicolò Cottellero (Peugeot 207 S2000). Dei 109 equipaggi partiti conclusero il rally in 73.

 

Leggi anche...