INGRIA – Anche quest’anno si è conclusa con un vero successo la Festa Patronale di San Giacomo che, seppur con un inizio viziato dal maltempo al venerdì (serata discomobile con l’animazione dei Coscritti della Val Soana 1996 e i Giovani di Ingria), è poi foto_giovaniproseguita alla cena del sabato sera con un notevole afflusso di giovani arrivati da tutto il Piemonte e anche dalla Valle d’Aosta.

Durante la stessa serata è MR_Giacominostato eletto anche Mr.Giacomino, concorso goliardico di bellezza maschile giunto ormai alla sua terza edizione e che quest’anno ha visto vincere Renato Poletto: diventato peraltro neo nonno da circa una settimana, ha potuto quindi doppiamente festeggiare con il simpatico scettro composto da un mazzo di sedani!

A fine serata, oltre al lanterneconsueto spettacolo dell’accensione delle lanterne volanti, i giovani amministratori comunali di Ingria, per rimarcare l’importanza dell’amore per i propri luoghi, hanno accompagnato gli ospiti presenti per un tour lungo le viuzze del Capoluogo conclusosi in Municipio per un saluto del Sindaco Igor De Santis, il quale ha ricordato l’importanza della Ingria_team2014difesa delle nostre tradizioni piemontesi e francoprovenzali.

La domenica oltre alla consueta Santa Messa con processione, è stata dedicata ai residenti più piccini che sono stati animati con diversi giochi e caccia al tesoro organizzate da Paola Orso Giacone, consigliera comunale nonchè presidentessa dell’associazione “Mom’s mamme on line”. I “ragazzi più cresciuti”, guidati invece dai consiglieri comunali Federico Bianco Levrin ed Andrea Cane, sono stati invece coinvolti a partecipare al Torneo di calcio a 5 della Val Soana, conclusosi anch’esso a tarda serata a Valprato con successo e divertimento per tutti.

Come da tradizione prima delle ferie di agosto, si terrà la manifestazione che rappresenta anche il vero e proprio evento clou dell’estate ingriese, ovvero la festa francoprovenzale del 12 agosto “Tchouse d’Aouti Ten”, in collaborazione con l’Associazione Effepi: dalle ore 18 fino a tarda notte tutte le viuzze del capoluogo saranno animate da gruppi e suonatori francoprovenzali (in primis il gruppo de “J’Amis del Peilo” e il coro de “Le Gruie di Ingria”), oltre a vari banchetti che rappresenteranno la tradizione e la fantasia degli anni che furono. Durante la manifestazione, l’Effepi organizzerà una mostra nel palazzo comunale riguardante le tante iniziative organizzate in Val Soana, mentre i volontari della Croce Rossa di Pont Canavese animeranno i bambini presenti con giochi e trucchi. Infine, dalle 19.30, sarà aperto per tutti lo stand gastronomico della Pro Loco, vero e proprio cuore pulsante del paese con l’ormai noto slogan: INGRIA C’è!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here