Ospedale di Ciriè

LANZO/CIRIÈ – Sono iniziate le operazioni di trasloco della struttura di Post Acuzie Cardiologica dall’Ospedale di Lanzo a quello di Ciriè, con il trasferimento di parte delle persone ricoverate.

In questi giorni, fino al completamento dello spostamento previsto per la prossima domenica, è stato necessario sospendere i nuovi ricoveri, che riprenderanno normalmente a partire da lunedì 31 marzo.

Ospedale di Ciriè
Ospedale di Ciriè

Presso il Presidio ciriacese la struttura di Post Acuzie Cardiologica occuperà gli spazi dell’ex Urologia al terzo piano, per un totale di 17 posti letto sui 20 presenti a Lanzo, cioè quelli attualmente autorizzati dalla Regione Piemonte nell’ambito della sub-acuzie. Spazi che sono stati ristrutturati e rinnovati, compresa la predisposizione di una palestra, per accogliere le persone che necessitano di riabilitazione in seguito a problemi cardiologici.

“Questo trasferimento – dichiara il Direttore Generale dell’ASL TO4 Flavio Boraso – rappresenta una necessità e un’opportunità perché ci consentirà di gestire le persone ricoverate in massima sicurezza grazie alla presenza di un’Unità di Terapia Intensiva Coronarica (UTIC) e di un reparto di Cardiologia per acuti. A Ciriè si potrà contare su una struttura ospedaliera capace di rispondere con tempestività e appropriatezza a eventi d’emergenza”. Si tratta, infatti, di persone con una situazione clinica complessa, spesso a pochi giorni di distanza da interventi cardiochirurgici, che necessitano di assistenza in un ambiente protetto. Proprio per questo, il trasferimento rientrava da tempo nei programmi di riorganizzazione dell’Azienda, in linea con quanto previsto dal Piano Socio Sanitario Regionale relativamente alla riorganizzazione della rete ospedaliera. Tale trasferimento era già stato previsto in documentazione tecnica trasmessa all’Assessorato regionale alla Tutela della Salute nel mese di ottobre 2012 e più volte ribadito nel corso del 2013 nelle sedi istituzionali, come la Conferenza dei Sindaci.

Nulla cambia per quanto riguarda l’attività di pneumologia, che resterà operativa presso il Presidio di Lanzo, come pure le attività cardiologiche di supporto alle attività del Presidio stesso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here