CUORGNÈ – Lo scorso sabato mattina, 29 giugno, è stato inaugurato a Cuorgné il punto Casa dell’acqua in via Via Braggio angolo Via Brigate Partigiane, si tratta del primo di una serie di tre punti fontana che verranno predisposti nella cittadina Canavesana.

Punto AcquaIl Sindaco Beppe Pezzetto ha voluto sottolineare alcuni aspetti fondamentali, di carattere ambientale, sociale ed economico, che l’installazione di queste postazioni ad alta tecnologia possono portare: «I dati statistici forniti dalla società ProAcqua parlano di risparmio per ogni punto di circa 14 tonnellate di plastica, circa 350.000 bottiglie, una sola Casa ProAcqua ogni anno fa risparmiare CO2 pari a 1650 alberi. La fontana – ha proseguito Pezzetto – torna ad essere punto di aggregazione, e non a caso abbiamo voluto partire da Via Braggio, ricreando anche un piccolo spazio in cui sedersi, incontrarsi e dialogare. Un monitor installato poi su ogni punto acqua, consentirà anche di fornire notizie circa eventi ed attività della città. Infine, per quanto concerne l’aspetto economico, questo è un modo per andare incontro al sempre maggiore disagio economico: con una sola tessera da 5 euro è possibile usufruire di 100 litri di acqua.»

Nei prossimi mesi verranno installati altre 2 fontane in altri punti della città. L’installazione dei punti acqua rientra nell’ambito del progetto “Una Cuorgné + Solidale e + Vicina”.

 

COME FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO

Per poter prelevare l’acqua dalla fontana pubblica è necessario premunirsi di apposite tessere prepagate, acquistabili presso i seguenti esercizi commerciali:

BAR SPORT (Piazza Martiri della Libertà); TABACCHERIA GOGLIO (Via Brigate Partigiane)

 

AIUTIAMO IL PIANETA

Con l’utilizzo di una tessera del valore di €.5,00 si possono erogare 100 litri di acqua e si contribuisce a risparmiare al pianeta circa: 2,6 Kg di PET dalle discariche; 5,2 Kg di petrolio per la produzione delle bottiglie di PET; 46 litri di acqua impiegati per la produzione delle bottiglie in PET; 2,6 Kg di CO2 impiegati per il trasporto delle bottiglie in PET

(Fonte: RAPPORTO ISPRA 2009)