mercoledì 28 Luglio 2021
mercoledì, Luglio 28, 2021
spot_img

AMORE E INNAMORAMENTO

Il sogno di tutti noi è di incontrare il vero amore ma poi quasi tutti si perdono negli innamoramenti.
Va precisato innanzitutto che l’amore è totalmente diverso dall’innamoramento e le due cose non coincidono. Erroneamente molti invece credono che il solo provare il batticuore o una certa frenesia quando si vede una persona e il vivere determinate emozioni sia amore.

Altra precisazione: l’amore non ha età mentre molti credono che, quando si è grandi, non si possa più amare, errore gravissimo.
Amore significa voler invecchiare con una persona, volerla accanto perché si prova per lei un sentimento talvolta inspiegabile.
L’innamoramento, esattamente come l’attrazione fisica è uno stato confusionale, è ebrezza ma non è amore.
Per chi si ama si è disposti persino al sacrificio, come un genitore verso un figlio disabile, ad esempio, che si ama con tutte le sue problematiche. Lo stesso, si ama un figlio normale ma che ci procura molte preoccupazioni, lo si ama e basta e non si aspetta un ritorno, già perché l’amore non attende una restituzione del sentimento.
Insomma è chiaro che l’amore è un sentimento, un legame forte che si sente nei confronti di una persona che talvolta non ci dà assolutamente nulla.

Sorrido quando sento dire a qualcuno: “Ci siamo lasciati perché era finto l’amore!”
L’amore non è il sale, lo zucchero o la farina, finiscono semmai queste cose in una dispensa, se una coppia si lascia non è mai perché finisce l’ amore ma solo perché finisce l’innamoramento, l’attrazione fisica è quella cosa che molti chiamano “chimica” utile per avere erezioni.
Finisce l’erezione perché il sesso è legato alla novità, alla scoperta, al gioco erotico, finisce anche l’interesse di restare insieme in tanti casi.

Altra abitudine sbagliata è di chiamare amore quello che è soltanto sesso.
Si dice: “Facciamo l’amore “, in realtà si dovrebbe dire: “Facciamo sesso!” Non lo si dice per abbellire i fatti e, per non sembrare volgari, si usa la parola amore in modo da dare una parvenza poetica al mero atto sessuale magari con la prima che capita.
Si usa la parola amore perché è nei desideri di ogni essere umano riuscire davvero ad amare ma è più difficile che accada rispetto all’innamoramento.
Non spetta a me dire se sia giusto o meno, ma una donna nota che ha donato un suo rene per salvare la vita al marito, beh, quel gesto mi sa molto di amore, esattamente come un padre darebbe un suo rene ad un figlio.
Ecco in sintesi i motivi per cui dico che in tanti si sposano perché le abitudini sociali vogliono che ci si crei una famiglia, magari si vuol bene a colei che ti ha dato dei figli, ci si affeziona ad una persona cara ma è sempre molto difficile parlare di amore che, ripeto, è un sentimento bello e profondo molto complesso e raro, non impossibile ma più raro dell’innamoramento.

Il rapporto di coppia di solito vive di illusione, in alcuni casi diventando veramente amore, in moltissimi altri, semplice parentela e convivenza.
Una cosa che ho sempre notato è che le coppie hanno una spiccata diffidenza ad affrontare l’argomento, del resto è dura il dover ammettere che ci si unisce con qualcuno per un desiderio di creare una famiglia e non perché si prova amore nel vero senso della parola. Non a caso, sento coppie parlare di amore eterno, amore a prima vista ecc, questo perché da quando è nato il mondo che esiste il sogno di incontrare l’amore e tutti ne parlano ma davvero pochi lo conoscono.
Esiste dunque un grande desiderio di vivere l’amore, è dunque svelato il motivo per cui, questa parola, è sulla bocca di tutti.
A tutto ciò si unisca la velocità con cui oggi si iniziano e concludono le relazioni e non si ha nemmeno la volontà di scoprirsi, di trovare validi motivi per cui stare insieme dopo l’euforia dell’ innamoramento.

Ci sono coppie che inizialmente fanno sesso, poi si sposano e finalmente si conoscono, è lì che si scoprono i veri motivi per cui  è nata la coppia.
Mentre l’ amore può arrivare dopo, non esiste un momento preciso in cui arriva, da contratto. Si amano le persone talvolta proprio quando ci si domanda perché si sta ancora insieme nonostante non ci sia più quel particolare desiderio fisico dei primi tempi verso l’altra persona. Se si avesse più pazienza di capire e soffermarsi con le persone, chissà quanti amori nascerebbero mentre il consumismo imperante impone la consumazione di tutto anche prima che nasca evidentemente un amore, non si ha tempo né voglia di scoprire cose belle dell’altro che facciano sbocciare magari un sentimento.
La relazione tra due persone nasce sulla base di tanti motivi e si costruisce.

Mentre l’amore per un figlio, un genitore lo avverte già prima che nasca, una madre che aspetta un bambino ma anche un padre, iniziano normalmente ad amare quel bimbo già prima che veda la luce.
Una relazione d’amore invece si costruisce e fiorisce, si evolve tra due persone che si sono scelte.
L’amore ha un potere enorme, anche nei momenti bui, quando uno crede di non essere all’altezza di un qualsiasi dispiacere, l’amore per qualcuno può essere la nostra àncora di salvezza.
L’amore sopperisce a molte mancanze e può rappresentare la spinta verso una rinascita.
Siamo nati da un atto d’amore, ovvero da genitori che ci hanno amati prima che noi nascessimo (in molti casi accade questo) e tutta la vita, pur silenziosamente, lo vorremmo incontrare ed averlo sempre con noi, soprattutto nei momenti di bisogno in cui l’amore è il balsamo della nostra anima.

Molti di noi si abbandonano alla smania dell’esteriorità ed intraprendono nella vita il cosiddetto “viaggio all’esterno” ovvero quel bisogno di far collezione di cose ed essere più ricchi, di essere i più grandi o i più importanti. Ma ormai possediamo molte cose materiali  mentre non abbiamo l’amore.
Non dimentichiamolo mai: “Ciò che è essenziale è invisibile all’occhio!”

Anni fa mi divertivo ad ascoltare le richieste di uomini e donne che cercavano amore e chiedevano di poter conoscere donne con una determinata altezza, peso, colore di capelli ecc.
Oggi sento gli stessi discorsi, le stesse richieste di persone poi puntualmente deluse.
Come si fa a sostenere  di voler trovare l’amore facendo affidamento solo sulla ricerca di requisiti fisici che solitamente si richiedono per un provino?
Per un film può servire un attore con un bel viso, alto o basso, non per amare.
Ancora oggi, i lettori dei miei libri e tutti coloro che si rivolgono a me per uno o più consigli, poi dichiarano più o meno puntualmente di cercare l’amore.

Alla mia richiesta generica sul come dovrebbe essere la persona ideale, ricevo risposte simili: “Il mio lui dovrebbe essere alto, non sopporto gli uomini non alti. Prediligo gli occhi verdi. La mia lei dovrebbe portare una quinta di reggiseno, la vorrei alta, mora….”
Alcuni, uomini o donne mi dicono di essersi separati in malomodo e, alla mia richiesta sulle qualità che li abbiano fatti innamorare, non di rado, mi sento dire che un fascio di capelli biondi e un paio di gambe lunghe hanno notevolmente spinto all’unione perché presi da un desiderio fisico che poi si è esaurito nel tempo.
Ecco come si formano spesso le coppie, per un particolare fisico che attrae, per un rilevante bisogno di creare comunque una famiglia o perché ci scappa il bebè prima di sposarsi.

Dunque troppe coppie cedono per stanchezza, per bisogno di qualcosa e perché attratte inizialmente da un particolare fisico.
Questi ultimi esempi non hanno a che vedere con l’amore e, nelle migliori ipotesi, alla mia richiesta sul cosa unisca una coppia sposata, mi sento rispondere: ” Ci legano i figli!”
Mentre chi non ha figli, risponde non di rado: “Mi lega la consuetudine!”
I legami per i figli non sono sempre giusti perché i figli si rendono conto dei genitori che non si amano. Mentre le coppie sterili che adducono la sola abitudine come motivo di permanenza sotto lo stesso tetto in realtà ammettono indirettamente la loro infelicità e mancanza di amore.

L’amore è un sentimento chiaro e forte, o esiste e lo si percepisce verso un partner, verso un parente, un amico vero e anche verso un animale o non esiste. La consuetudine, l’idea di famiglia, il dover crescere dei figli sono pretesti per non affrontare la verità.
Perché va detto che l’amore manca a molte coppie e si  arriva a tradire in attesa di vivere anche solo un’illusione, quella di amare ed essere amati, un desiderio legittimo di tutti, certo.
Ma resta il fatto che la parola “amore” andrebbe dosata e non usata tanto a sproposito, quanti giurano di amare una persona soltanto finché esiste un’ attrazione fisica? Tanti.
Si crea una disillusione dicendo “ti amo” con estrema facilità salvo poi lasciarsi appena finisce l’euforia o si trova un nuovo innamoramento ogni volta.

Esiste un esercito di uomini e donne che credono di essere amati mentre solo con il tempo si rendono poi conto dell’errore di valutazione, non era amore. Una disillusione enorme perché si è davvero creduto in qualcosa che non esisteva.
Mentre andrebbero di più approfonditi i rapporti umani, perché non è detto assolutamente che l’amore nasca con il nostro tipo ideale alto con gli occhi azzurri o donna formosa con gli occhi verdi.

L’amore è tutt’altro.
Nel libro sulla felicità racconto anche storie di vero amore che può esistere, al di là del sesso e del temporaneo innamoramento.
Per informazioni:
https://www.youcanprint.it/la-felicita-ve-la-do-io/b/62150c3f-b50b-5a3d-a224-ed8dd9c9c6b1

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img