lunedì 8 Marzo 2021

CANAVESE – La solidarietà accanto agli operatori del Ciss 38

Anche loro in prima linea nel contrasto all'emergenza Covid - 19

CANAVESE – A fianco dell’emergenza sanitaria Covid19, si rileva un’altra importante emergenza: quella sociale.

Ed è per questo che in parallelo agli operatori sanitari, gli operatori dei Servizi Sociali lavorano in prima linea e in modo silenzioso per contrastare le conseguenze di questa epidemia.

Il Consorzio intercomunale dei Servizi Socio Assistenziali C.I.S.S.38 garantisce e rafforza quotidianamente i servizi che possono contribuire a mantenere la coesione sociale di fronte alle sfide dell’emergenza. È il ruolo che il Sistema dei Servizi Sociali svolge nei confronti di ciascun membro della collettività che si trova, o che si venga a trovare a causa dell’emergenza, in condizione di fragilità, anche in relazione alla necessità di garantire i livelli essenziali delle prestazioni sociali richiamati nella legge n. 328/2000.

Il bisogno economico connesso alla disoccupazione, le richieste di sostegno alimentare e medicinali, la gestione dei minori connessa alle difficoltà ad utilizzare ausili per la fruizione delle lezioni scolastiche online, l’isolamento sociale dei più fragili, le richieste di ascolto da parte di una “voce amica”: queste sono solo alcune delle sfide a cui i Servizi devono far fronte, non solo per nuclei familiari già in carico, ma anche per cittadini che si rivolgono al Servizio Sociale per la prima volta e che sono in numero sempre maggiore

“Il lavoro che gli operatori del C.I.S.S.38 stanno attuando a livello progettuale – dicono dal Ciss 38 – per poter rispondere alle richieste della cittadinanza è attuato in rete con tutto il territorio di riferimento che ad oggi comprende 41 comuni che stanno lavorando in forte sinergia con il Consorzio. Un lavoro di e con la rete che consente di dare sostegno ai cittadini più fragili, un lavoro di squadra con i Comuni, la Protezione Civile, le associazioni di volontariato e di terzo settore, le realtà caritative.

In questa situazione, anche il settore privato sta ricoprendo un ruolo chiave nella gestione di questa emergenza, simbolo di un lavoro di comunità ancora più efficace ed efficiente che permette di poter rispondere ai bisogni dei nostri cittadini. In particolare, due aziende private del nostro territorio, la ditta “Bausano” di Rivarolo C.se e la ditta “EmmeVi S.p.a.” con sede a Cuceglio, hanno deciso di donare al Consorzio C.I.S.S.38 un numero considerevole di mascherine utili alla prevenzione del contagio Covid19 che sin da subito sono state distribuite tra gli operatori e tra le famiglie e che verranno donate in una seconda fase a chi ne è sarà ancora sprovvisto.

Il C.I.S.S.38 desidera pertanto ringraziare le aziende “Bausano”ed “EmmeVi Spa”, i Comuni, la Protezione Civile, le associazioni di terzo settore e tutte le realtà che a vario titolo fanno parte della grande rete di solidarietà del nostro territorio.”

Leggi anche...