CANAVESE – C’era anche la Croce Rossa Comitato di Pont Canavese a garantire in sicurezza e tranquillità il passaggio del 102° Giro d’Italia.

“Appena abbiamo avuto conferma del passaggio di questo prestigioso evento sportivo proprio fra le nostre case, strade e vallate, – affermano – il nostro primo pensiero è stato quello di garantire alla popolazione l’assistenza sanitaria senza alcuna interruzione o ritardo nei soccorsi.”

“In primo luogo quindi abbiamo contattato i Sindaci dei Comuni di nostra competenza che ringraziamo di cuore per la loro disponibilità e che sono stati molto lieti della nostra proposta di garantire in ogni singolo Comune la presenza di un’ambulanza di primo soccorso (Locana – Sparone – Pont C.se – Frassinetto).

Un doveroso ringraziamento va, inoltre, al personale della Centrale Operativa 118 di Grugliasco che si è reso estremamente collaborativo e disponibile, e alla Sala Operativa Provinciale della CRI che si è attivata per supportarci nell’organizzazione : è stato così realizzato un coordinamento congiunto tra la SOP di Torino e il SSN (Servizio Sanitario Nazionale).

Siamo veramente orgogliosi che l’unità mobile di coordinamento sia stata posizionata proprio nel nostro Comune di Pont C.se e che per un giorno la nostra ambulanza  MSB (mezzo di soccorso di base) si sia trasformata in MSAB: infatti la C.O. 118 ha distaccato un Infermiere che si è affiancato ai nostri volontari.

L’unità di coordinamento della SOP era poi in contatto con il coordinamento dei Volontari del Soccorso di Ceresole Reale e Noasca, che ringraziamo per la collaborazione, che insieme all’ANPAS ha gestito l’assistenza sanitaria all’arrivo di Tappa.”

Nella 13a tappa del 102° Giro d’Italia da Pinerolo a Ceresole Reale del 24 maggio, la CRI ha messo in campo 26 ambulanze, 2 mezzi 4×4 e un’unità di coordinamento coinvolgendo circa 90 operatori: un sistema che ha funzionato perfettamente con circa 10 interventi oltre le attività ordinarie.

“Un grazie quindi alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Beinasco, Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Villar Dora, Croce Rossa Italiana Pont Canavese, Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Castellamonte, Croce Rossa Italiana – Comitato di Ivrea, Croce Rossa Italiana – Comitato di Giaveno, Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Fiano, sedi di Mathi e La Cassa, Croce Rossa Italiana – Comitato di Rivoli, Croce Rossa Italiana – Comitato di Rivarolo Canavese, Croce Rossa Italiana – Comitato di San Francesco al Campo, Croce Rossa Italiana – Comitato Valli di Lanzo, Croce Rossa Italiana – Comitato di Cuorgnè, Croce Rossa Italiana – Comitato S. Giorgio C.se.”

“Un ultimo ringraziamento – conclude il Comitato – va ai Volontari AIB, al Soccorso Alpino, ai Vigili Urbani, alle Forze dell’ordine e a tutti gli altri volontari che sono stati impegnati in quella giornata. A distanza di una settimana, a noi piace ricordare che non conta che divisa che colori si indossa….. ma solo lo spirito con cui lo si fa…… Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita ma possiamo fare piccole cose con grande amore…..”

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here