COASSOLO – Mele “in vetrina” per tutelare la biodiversità. Domenica 21 ottobre l’associazione “L’Impronta” ha organizzato la ventisettesima edizione della “Sagra della Mela”. L’iniziativa è longeva e quanto mai attuale in un mondo in cui si va alla ricerca di stili di vita sostenibili ed equilibrati.

Commenta il presidente Mario Pappadia: “L’iniziativa è partita quasi trent’anni fa allo scopo di far conoscere le diverse varietà di mele coltivate sul territorio. Rispetto al passato la quantità e varietà è diminuita perchè parecchi hanno smesso di coltivarle”. La tradizionale coltura viene portata avanti dalla realtà aggregativa “Saggio Montone” di località Benne. Fiorenzo e Davide Savant, padre e figlio, portano avanti l’antica coltivazione. Sostiene Fiorenzo: “Esistono decine di varietà di mele. Durante la fiera ne abbiamo esposte solo alcune qualità. Sul tavolo presentiamo Contessa, Coronei, Turinett, Senatore, Cui d’Fredu” tanto per citarne solo alcune.

Le varietà vengono ricavate tramite la realizzazione di tre particolari innesti. Con le mele si possono realizzare delle spremute e il famoso sidro”. I visitatori hanno potuto assaggiare le mele di Coassolo e informarsi sulla coltura. All’interno del mercatino è stato possibile assaggiare frittelle e dolci di mele. I coscritti del 2001 si sono presentati al pubblico distribuendo torte. Lungo il percorso sono stati esposti anche altri due prodotti tipici dell’autunno: il miele e le castagne. Ampio spazio, infine, è stato dedicato alla scuola “Santa Cristina Uniart” che ha esposto le opere in legno degli allievi. La manifestazione è proseguita nel pomeriggio con l’investitura della maschere tipiche, cioè “Il Pumatè e la Bela Pumatera”, impersonati da Chiara Canale e Antonio Messina. I personaggi storici sono stati accompagnati in corteo dal Corpo Musicale San Pietro Coassolo.

nfimpiantibanner
coferbanner

Quindi si è tenuto il concerto della Fanfara dei Bersaglieri “ Fausto Balbo” di Settimo. Hanno attirato le famiglie le attività di agility dog e “Grisulandia” allestita dai vigili del fuoco “Valli di Lanzo”. In conclusione di giornata si sono tenute le premiazioni del concorso dolciario. La classifica è la seguente: Elide Braico (torta più buona); Luciana Gisolo (torta più fortunata); Fabrizia Ottimo (torta più fantasiosa). Per il concorso creativo “Crea la tua mela” i migliori sono: Emanuele Solero (primo), Romeo Perona (secondo) e Andrea Pirani (terzo).

GUARDA IL VIDEO

ilbere
Tritapepe

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here