giovedì 25 Febbraio 2021

TORINO – Nursind sospende temporaneamente lo stato di agitazione

TORINO – Si è svolto nella giornata di oggi presso la Prefettura di Piazza Castello a Torino, l’incontro tra i vertici dell’AslTo4 e i rappresentanti dell’organizzazione sindacale Nursind, in merito al tentativo di conciliazione a seguito dello stato di agitazione proclamato dallo stesso sindacato.

[su_slider source=”media: 140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

All’incontro, che è durato circa circa tre ore, erano presenti il Direttore Generale, il Direttore Amministrativo e il Dirigente infermieristico e Giuseppe Summa, Francesco Coppolella e Alessandro Papa per il Nursind. Al termine delle tre ore, Nursind ha deciso di sospendere temporaneamente lo stato di agitazione, a seguito dell’accoglimento da parte dell’azienda di alcune richieste.

Ossia: il corretto ripristino delle relazioni sindacali secondo quanto contenuto nel protocollo d’intesa del 5/10/2016. L’invio nei prossimi giorni di alcuni dati richiesti, tra i quali : numero assunzioni previsto e mappatura fabbisogno personale. Immediate. Assunzioni a tempo indeterminato dalla graduatoria infermieri. L’azienda ha comunicato che nei prossimi giorni procederà ad inviare i telegrammi per le 85 assunzioni di infermieri a tempo indeterminato. Copertura turni per sostituzione assenze improvvise: in attesa di portare al tavolo sindacale l’argomento nel mese di Settembre come richiesto più volte dal Nursind, l’azienda si è impegnare nell’immediato a valutare il pagamento delle prestazioni aggiuntive al personale coinvolto.

[su_slider source=”media: 147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Nursind e Aslto4, inoltre, hanno condiviso la necessità di istituire una commissione per la valutazione delle criticità, che si riunirà periodicamente con modalità da stabilirsi in sede aziendale. Per queste motivazioni, Nursind ha deciso di sospendere temporaneamente lo stato di agitazione del personale, riservandosi di riaprirlo qualora l’azienda non dovesse dare corso a quanto stabilito nel corso dell’incontro odierno.

[rev_slider alias=”urb”]

 

Leggi anche...