BORGARO TORINESE – Giovedì 21 luglio si è tenuta una manifestazione in piazza sul caso Pd. Il Gruppo Latella ha esposto uno striscione con su scritto “ Distanti e Distinti”. Corredata dalle foto della vicenda che ha coinvolto quattro persone iscritte nel registro degli indagati.

Cioè l’ex sindaco Vincenzo Barrea, l’assessore Gianluigi Casotti, il capogruppo di maggioranza Giuseppe Ponchione e il coordinatore Pd Marco Ricci. La vicenda è poi stata archiviata dalla magistratura. La maggioranza ha allora convocato, proprio giovedì 21, un consiglio comunale presentando un’interrogazione sull’argomento.

ilbere
Paonessa
coferbanner

Il Gruppo Latella non si è presentato in aula. Ha spiegato il capogruppo Marco Latella: “ Non ce la sentivamo di partecipare a un consiglio in cui venivamo aggrediti. Loro sono in dieci o undici. Continuano a sparare e non ci danno diritto di replica”.

Il documento è stato così ritirato dal consigliere Fabiana Cescon con parole pesanti come “ È un atto di vigliaccheria”, “il centro destra ha bisogno di migliori rappresentanti” e “hanno infangato la città”. Ha puntualizzato Latella: “Ci dispiace che Cescon si sia prestata al gioco della maggioranza. Si è presentato un esposto contro ignoti. Se eravamo convinti che erano responsabili che fossero responsabili di reato facevamo una denuncia. Ma noi abbiamo esposto dei fatti. Non si è accusato nessuno. Si è infangata la città? Con quelle foto abbiamo chiesto alla magistratura se era normale che svolgessero attività politica in municipio”.

L’obiettivo è la riapertura del caso come esposto da Latella: “C’è ancora un’indagine in corso per una chiavetta ricevuta da tutto il mondo. La corte dei conti sta facendo ancora le verifiche sull’erogazione dei fondi della Compagnia di San Paolo. Emerge come la gestione delle procedura non sia stata regolare alla luce di quanto previsto dal bando. Tali irregolarità sono deprecabili in quanto evidenziano una gestione disinvolta foriera di dubbi circa favoritismi. Siamo pronti a dare le dimissioni come chiesto dal sindaco Gambino. Risulta un traffico anomalo sul cellulare di Barrea. Il pm, non ha acquisito i tabulati dei 99 messaggi mandati il giorno prima delle elezioni perchè non più disponibili”.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

Terminata la seduta pubblica sono giunti in piazza assessori, sindaco e consiglieri. Hanno iniziato a fotografare con il telefonino. Poi c’è stato un momento di scontro aperto tra il sindaco Claudio Gambino e il capogruppo Marco Latella. Ha affermato Gambino: “Non avete nemmeno il coraggio di presentarvi in consiglio comunale per discutere. Il giudice ha detto che l’esposto non aveva né capo né piedi e ha archiviato tutto. Avete messo in piazza la faccia di Marco Ricci, il coordinatore del Pd”. Il qual ha chiesto: “Ma io cosa c’entravo? All’epoca non ero neppure alla guida del partito”.

GUARDA IL VIDEO

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here