venerdì 16 Aprile 2021

TORINO – La Guardia di Finanza sequestra 8 kili di marijuana: due arresti

Incrementati i controlli delle Fiamme Gialle torinesi nelle “aree di transito” cittadine, come stazioni ferroviarie, metropolitane e terminal autobus

TORINO – La Guardia di Finanza di Torino ha arrestato, al terminal degli autobus di Corso Vittorio Emanuele del capoluogo piemontese, due uomini, entrambi di nazionalità nigeriana, trovati in possesso, complessivamente, di circa 8 kilogrammi di marijuana.

[su_slider source=”media: 125676,132564,138203″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La droga si trovava all’interno dei bagagli dei due giovani provenienti da Roma. Il primo, un ventottenne senza fissa dimora, portava la droga con sé nello zaino a tracolla, il secondo, di ventidue anni, residente nel sud della penisola, l’aveva nascosta in un borsone posto nel vano bagagli. Alla vista delle Unità Cinofile del Gruppo Torino, i due giovani hanno tentato di dissimulare ogni segno di nervosismo. Ma l’odore della sostanza, ben occultata in 5 involucri di cellophane, non è sfuggito al fiuto delle unità cinofile, appositamente addestrate alla ricerca di sostanze stupefacenti.

[su_slider source=”media: 137100,134236,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

I due corrieri sono stati arrestati e tradotti presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria alla quale dovranno rispondere di traffico di sostanze stupefacenti. In questo particolare periodo dell’anno, visto l’alto numero dei viaggiatori in partenza per le vacanze o per raggiungere le proprie famiglie d’origine, sono stati incrementati i controlli delle Fiamme Gialle torinesi nelle “aree di transito” cittadine, come stazioni ferroviarie, metropolitane e terminal autobus.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Le attività della Guardia di Finanza di Torino nelle aree cosiddette “sensibili”, scaturite anche a seguito delle numerose segnalazioni giunte al numero di pubblica utilità “117”, si inseriscono nel quadro della costante azione di controllo economico-finanziario del territorio, finalizzata anche a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Leggi anche...

spot_img