di Alessandra Hropich e Alessandro Reggiardo

L’ eterno dilemma é: “Può mai esserci amicizia tra due persone che sono attratte fisicamente? É un quesito che mi sono sempre posta e lo chiedo sempre ad amici e conoscenti. Ma la risposta non é mai univoca, tante sono le interpretazioni ma si ha sempre la consapevolezza di non arrivare mai ad una risposta verosimile. Ma quello che ho capito nel tempo é che a molti disturba la domanda se esiste l’ amicizia tra due che si piacciono. Perché disturba? Semplice, perché il dover ammettere di avere un amico o un’ amica che da noi si aspetta solo amicizia, in realtà non è altro che ammettere a noi stessi che l’ altro/a non ci vede come persone attraenti o quantomeno, non ripone su di noi alcun desiderio di natura passionale o sessuale. Non esistono mezze verità, due amici sono legati da un sentimento amore-amici-1bello, forte ma non coincide con l’ attrazione o l’ amore fisico. É molto difficile dover separare le due cose ma ancora più difficile é ammettere che l’ essere solo amici implica disinteresse fisico per l’ altra persona. Qualcuno mi ha chiesto: “Ma allora solo due brutti possono essere amici?” La risposta in parte, é vera ma solo nel senso che non occorre la bruttezza fisica per avere un legame di amicizia sincero ma é fondamentale non provare alcun tipo di attrazione l’ uno per l’ altra.

Alessandro invece dice: “Non trovo il nesso con la bruttezza….anche perché due persone si possono piacere chimicamente ciò esclude in maniera secca bellezza etc…..esiste il brutto/a amico/a del bello/a…cui può succedere di piacersi perché amici da tanto tempo e quindi entrano in gioco altre cose….”

Gia, replico io. Ma allora se c’ entra la chimica come tu Alessandro dici, allora, lo vedi che due amici non debbono avere alcun tipo di interesse? Oltre l’ attrazione fisica, nemmeno la chimica. Ma allora due amici debbono proprio non nutrire nessun interesse di natura fisica, niente di niente, é così, Alessandro?

“No assolutamente no due amici possono piacersi sia di testa che fisicamente…ma poi magari non scatta il clic dell’ innamoramento e finisce…anche se il resto rimane di nuovo soffocato!” Sostiene Alessandro.

Come sarebbe a dire: “Il resto rimane soffocato? Ma poi, in fondo tu, Alessandro, ci credi a due amici che ridono, scherzano, vicini come gli amici possono essere se c’ é attrazione fisica? Ma cos” é un gioco al martirio?

Risponde Alessandro: “Che martirio! Ci provano prima o poi, se alla fine per entrambi non scatta nulla rimangono amici se invece uno dei due rimane ferito finisce l’ amicizia!”

di Alessandra Hropich e Alessandro Reggiardo
www.obiettivonews.it

[su_custom_gallery source=”media: 74507″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

 

[su_custom_gallery source=”media: 75920″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here