lunedì 10 Maggio 2021

L’ EDUCAZIONE: SI O NO?

di Alessandra Hropich scrittrice per Bibliotheka Edizioni

Nel corso di un’ intervista, un giornalista chiede al popolare presentatore Fabrizio Frizzi quale fosse il suo handicap e Frizzi rispose: “La mia educazione, il garbo che mi hanno insegnato i miei genitori a volte mi fanno apparire come un cretino. Nell’ambiente in cui lavoro questo è un handicap. Dovrei essere più duro. Ma in realtà, sono contento di essere come sono. Anche se, a volte, ne pago le conseguenze”.

Personalmente, posso assicurare che anche la mia educazione mi ha sempre creato molti malintesi. In una società come la nostra in cui vige il disprezzo, l’opportunismo, la maleducazione e il prevaricare il prossimo, di certo, una persona educata è molto poco apprezzata. la maleducazione la fa da padrone dunque e chi è educato è spesso considerato un debole o emarginato. Ci sono poi persone che si fanno forti di un’ apparenza di persone civili ed educate per poter fare i loro comodi in tutta tranquillità. In altre parole, vi sono molte persone che indossano la maschera di uomo o donna educati per poter approfittare del prossimo.

Mia nonna diceva: “Quando uno sconosciuto ti saluta riguardoso al portone, controlla se a casa sono passati i ladri!” una frase forte, certo, non sempre è così ma difficilmente i nonni sbagliavano. Ho menzionato la frase sul ladro perché penso alla gentilezza eccessiva che mostra solitamente chi deve nascondere qualcosa. Anche il mostro del libro “Quando il mostro è il proprio padre” è un uomo molto gentile ed educato al di fuori delle mura domestiche, questo per non destare sospetti. Senza generalizzare mai e difendendo quelle persone davvero e sinceramente educate, la mia esperienza mi porta a prestare maggiore attenzione alle persone che appaiono eccessivamente educate.

Ad un corso, mi hanno chiesto se oggi è conveniente essere educati o meno ed io ho dato risposta negativa poiché, bisogna essere pronti a subirne le conseguenze. La società, sembra essere sempre più assuefatta alla maleducazione e volgarità, quasi le persone educate fossero ultimi esemplari di una razza che non esiste più. Ogni educato viene subito additato come uno degli ultimi imbecilli ancora su questa terra. Io, come giustamente ha affermato Frizzi, ho sempre pagato le conseguenze della mia educazione, faticando non poco per farmi capire. Non è facile, chi ci conosce educati e se ne approfitta, in genere non tollera nostre reazioni. Quindi si tende ad approfittare delle persone civili, dalle buone maniere. È un dato di fatto!

 

[Best_Wordpress_Gallery id=”1556″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img