TORINO – Sette esponenti del centrosinistra, tra cui due consiglieri regionali in carica, sono indagati dalla procura di Torino per irregolarità nella raccolta e nella presentazione delle firme

a sostegno dell’attuale presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, nelle Regione Piemonteelezioni dello scorso maggio.

L’inchiesta era partita da un esposto presentato dall’europarlamentare Mario Borghezio e dall’ex consigliera provinciale Patrizia Borgarello, entrambi della Lega Nord. L’esposto riguarda in particolare la lista del Pd e il listino bloccato a sostegno del candidato presidente. Le irregolarità riscontrate sarebbero diverse.

A risponderne penalmente sono chiamati coloro che hanno autenticato materialmente le firme in qualità di pubblici ufficiali. Gli indagati verranno sentiti in procura la prossima settimana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here