TORINO – Martedì 23 luglio l’inaugurazione della collettiva nella sala Mostre della Regione. A settembre l’asta. Il ricavato sarà devoluto a favore del Fondo di solidarietà vittime sul lavoro

mostra Sessanta artisti in una gara di solidarietà per i familiari delle vittime degli incidenti sul lavoro in Piemonte: al via martedì 23 luglio, presso la sala Mostre della Regione Piemonte, in piazza Castello 165 a Torino, la mostra collettiva Arte@Lavoro, un’esposizione di opere che a settembre saranno messe all’asta, e il cui ricavato sarà interamente devoluto al Fondo di solidarietà vittime sul lavoro, gestito dall’agenzia Piemonte Lavoro.

“Questa iniziativa – ha detto l’Assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto – nasce dall’esigenza di mantenere alta l’attenzione sul delicato tema della sicurezza sul lavoro. Abbiamo voluto coinvolgere il mondo dell’arte, e gli artisti hanno risposto subito con grande disponibilità e sensibilità”.

A selezionare le opere e a contattare gli artisti, una Commissione formata dal noto critico d’arte Angelo Mistrangelo e dagli scultori Osvaldo Moi e Salvatore Vitale.

“L’asta benefica – ha proseguito l’Assessore Porchietto – che, nel mese di settembre, seguirà la chiusura dell’esposizione è stata pensata per raccogliere risorse per il Fondo di solidarietà vittime sul lavoro della Regione Piemonte: siamo certi che il nostro territorio saprà, ancora una volta, rispondere con partecipazione e generosità”.

Anche il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, ha espresso grande soddisfazione per l’iniziativa. “Nella difficile congiuntura che stiamo fronteggiando – ha detto il Presidente Cota – il lavoro assume una valenza cruciale per la società piemontese. La solidarietà dimostrata dagli artisti, che hanno messo all’asta le loro opere per sostenere le famiglie di chi ha perso un congiunto nell’adempimento del proprio diritto-dovere, è il segno di un sentire comune, unica via di uscita dalla crisi”.

Per l’Assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Michele Coppola, “la cultura è un alleato del territorio e del lavoro. Per questo la mostra Arte@Lavoro è una importante occasione per continuare a mettere al centro il tema della sicurezza sul lavoro attraverso l’arte. Ancora una volta, grazie al prezioso impegno degli artisti del nostro territorio, lo spazio Mostre della Regione Piemonte torna a essere protagonista, per un’importante causa. Un grazie sincero a tutte le persone che hanno collaborato a questa iniziativa, che attraverso il progetto espositivo e l’asta benefica di settembre intende dare un concreto contributo al Fondo di Solidarietà Vittime sul lavoro”.

Questi gli artisti che hanno aderito all’iniziativa: Tino Aime, Dario Ballantini, Daniela Bella, Maria Rosa Benso, Giorgio Billia, Davide Binello, Alberto Bongini, Pierluigi Bovone, Alberto Branca, Silvio Brunetto, Giovanni Canina, Giustino Caposciutti, Giovanna Carà, Nëri (Ranieri Ceccarelli), Riccardo Cordero, Marco D’Aponte, Antonella Di Piero, Franco Fasano, Gloria Fava, Fausto Ghiglia, Massimo Ghiotti, Giogia (Giovanna Giachetti), Domenico Gigli Coppola, Franco Giletta, Stefano Greco, Maria Halip, Katarzyna Jasiukiewicz, Mauro Lacqua, Pippo Leocata, Luciana Libralon, Adriana Lucà, Piera Luisolo, Adelma Mapelli, Guido Massucco, Osvaldo Moi, Bruno Molinaro, Roberta Montaruli, Federica Nalin, Beatrice Naso, Alex Ognianoff, Pigi (Pierluigi Paviola), Chiara Perotto, Francesco Perotto, Fiorella Pierobon, Luisa Porporato, Saro Puma, Pintapiuma (Claudio Ruggieri), Giacomo Sampietri, Elia Schettino, Marilisa Serra, Nicola Sgobba, Greta Stella, Franco Tomatis, Mauro Trucano, Ilaria Tumbarello, Gianna Tuninetti, Sergio Unia, Ugo Venturini, Salvatore Vitale.

La mostra resterà aperta dal 23 luglio al 10 agosto 2013. L’orario di apertura è dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18, l’ingresso gratuito.

Per informazioni: Regione Piemonte – Settore Relazioni Esterne e Cerimoniale Tel. 011 432.3323 – relazioni.esterne@regione.piemonte.it