venerdì 9 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CUORGNE’ – Celebrata la 5 ^ edizione del “Bugia Nen dell’anno” (FOTO E VIDEO)

Dedicato quest'anno alla Consulta delle Società Operaie Alto Canavese

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CUORGNE’ – Si è tenuta ieri pomeriggio, presso l’Auditorium dell’ex Manifattura, la premiazione della 5^ edizione del “Bugia Nen dell’anno” dedicato quest’anno alla Consulta delle Società Operaie Alto Canavese.

Un pomeriggio sentito e conviviale quello vissuto dai rappresentanti e simpatizzanti delle ventisette società operaie di mutuo soccorso premiate, tra cui quella di Pont Canavese, che è la più storica del Canavese con 150 anni di storia alle spalle.

Relatori del “Bugia Nen” il Sindaco di Cuorgnè, Giovanna Cresto; la Responsabile CGIL Alto Canavese, Angelica Liotine; il Segretario della SPI-CGIL di Cuorgnè, Alfredo Ghella; il Responsabile organizzativo, Elio Lucco; il Segretario generale di SPI-CGIL Nazionale; il Presidente della Società Operaia di Pinerolo, Dottor Diego Robotti; il Presidente della Consulta Società di Mutuo Soccorso Alto Canavese e membro del direttivo Lega 33, Claudio Barinotto; la Segretaria generale CGIL Torino, Enrica Vialfrè.

Presenti, inoltre, i Sindaci delle Società di Mutuo Soccorso premiate.

Struggente è stata la lettura scenica sulle Società Operaie di Mutuo Soccorso Femminili nel Canavese, a cura del coordinamento “Donne Lega SPI” Alto Canavese alla quale sono poi seguiti i vari interventi sull’importanza delle Società operaie, soprattutto sul nostro territorio, nei confronti di tutte quelle categorie più deboli e svantaggiate, sulla storia della mutualità in Piemonte e sul ruolo delle stesse in Canavese.

Di fondamentale importanza fu la lungimiranza di re Carlo Alberto che, con la promulgazione dello Statuto Albertino nel 1848, diede vita alle Società di Mutuo Soccorso. Con il passare degli anni sono state un concreto esempio di lotta all’individualismo che, nuovamente in questo difficile periodo storico, sta ritornando in auge.

Dopo gli interventi dei relatori sono stati consegnati dei riconoscimenti, opere ceramiche realizzate da Maria Teresa Rosa, alle Società di Mutuo Soccorso dell’Alto Canavese: Borgiallo, Bosconero, Campo, Canischio, Colleretto Giacosa, Castellamonte, Drusacco, Muriaglio, S. Antonio, S. Anna Boschi, S. Giovanni, San Maurizio, San Ponso, Filia, Ronchi San Bernardo, Salto, Ozegna, Pont Canavese, Preparetto, Salassa, Gallenca, Vesignano, Forzo, Valperga e Prascorsano.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img