mercoledì 10 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

FORNO CANAVESE – Strepitosa seconda edizione di “Miky gioca con noi”

Si sono aggiudicati il torneo di calcetto la squadra Africa Sport mentre quello di beach volley è andato alla squadra degli A.C.Picchia

FORNO CANAVESE – Si è tenuta sabato e domenica la seconda edizione di “Miky gioca con noi”, un appuntamento organizzato dagli amici, in particolare da Mara Vieta, sua migliore amica e anima dell’evento, e dalla famiglia dell’indimenticabile Michela Turigliatto, scomparsa prematuramente 7 anni fa.

L’evento, una 24 ore di calcetto e di beach volley, si è giocato tra il palazzetto Sergio Benetti e il campo da beach, predisposto esclusivamente per l’occasione, e ha incendiato gli animi degli atleti che si sono sfidati sino all’ultima palla, regalando una bellissima due giorni di sport, grazie anche all’elevato livello di preparazione dei giocatori di entrambe le discipline.

Si sono aggiudicati il torneo di calcetto la squadra Africa Sport mentre quello di beach volley è andato alla squadra degli A.C. Picchia.

“Abbiamo voluto ricordarla con il gioco, lo sport, la musica e il divertimento perché Miky amava l’aggregazione e tutto questo. Sono sicuro che lei è stata qui con noi e si è divertita tantissimo per tutto ciò. 7 anni fa ha deciso di volare via, ma la voglia di averla qui con noi è indescrivibile e, sono sicuro che lei era qui anche questa volta. Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione di questo evento, nessuno escluso” ha commentato papà Mauro.

Un impegno quello di papà Mauro e mamma Piera, in tutti questi anni, rivolto a tutti coloro che si trovano a vivere situazioni delicate e che, molte volte, non sono supportati come si dovrebbe. In occasione della prima edizione avevano donato una cifra in denaro all’Associazione Stayalive, nata per incoraggiare, lottare e investire la sensibilizzazione contro la depressione e il suicidio giovanile, mentre quest’anno hanno deciso di devolvere il loro contributo a Nicolò, il piccolo di San Giusto affetto da una rara patologia invalidante, di cui sono affetti 40 bambini in Italia.

Un gesto solidale molto apprezzato dalla famiglia del piccolo che destinerà la cifra alla ricerca su questa rara malattia.

Non è mancata la musica, infatti, la serata di sabato è stata allietata dalla musica di “Music is life”.  

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img