lunedì 1 Marzo 2021

OZEGNA – Barocco al Santuario di Ozegna: visite guidate

Le visite, proposte dall'Associazione 'L Gavason, si terranno domenica 4 ottobre

OZEGNA – Numerosi sono gli eventi che assieme danno vita alla manifestazione “L’essenziale è Barocco”, ideata in occasione della mostra “Sfida al Barocco- Roma, Torino, Parigi 1680 -1750” allestita presso la Citroniere della Reggia di Venaria e chiusasi il 20 settembre scorso.

La manifestazione è stata voluta dalla Regione Piemonte e prevede una serie di iniziative supportate da associazioni, enti culturali, soggetti pubblici e privati diffusi su tutto il territorio piemontese.

Anche l’area canavesana è stata interessata e ancora lo sarà la prima domenica di ottobre.
Infatti, domenica 4 ottobre, si terranno le visite guidate al Santuario Madonna del Bosco di Ozegna saranno proposte dall’Assocazione ‘L Gavason, in collaborazione con la parrocchia di Ozegna.

Il Santuario sorge dove il 21 giugno 1623 il ragazzo muto Guglielmo Petro ebbe la visione della Madonna seguita dalla guarigione. Al santuario si unì il convento e il complessi fu donato ai Padri riformati francescani.

È un bell’esempio del primo barocco piemontese. Notevoli gli altari lignei molto elaborati opera forse di intagliatori valtellinesi. Una pala d’altare ricorda quella dipinta dal Caravoglia nel 1653 per una chiesa torinese e raffigura Gesù Bambino che appare a Sant’Antonio.

Nel 1802, in seguito alle ordinanze napoleoniche sulla soppressione degli ordini religiosi, i frati vennero allontanati e il convento fu venduto a privati.

Solo nel 1873 il pievano don Coriasso lo riacquistò, lo riaprì e lo donò alla parrocchia di Ozegna.

Le visite guidate si terranno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per informazioni: redazione@gavason-ozegna It , 3337328685

urbanlungo

Leggi anche...