venerdì 14 Agosto 2020

SAN GIORGIO CANAVESE – Il clima sta cambiando: fondamentale l’impegno degli enti locali (FOTO E VIDEO)

SAN GIORGIO CANAVESE – Il clima sta cambiando; l’ambiente si sta mutando. Alla luce di questo diventa indispensabile pensare allo sviluppo di una “Green economy”, partendo dai Comuni, dagli enti locali, anche se piccoli, perchè i risultati si possono ottenere partendo dal singolo e sommando i risultati.

[su_slider source=”media: 187222,185895″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Di questo e di altri progetti importanti si è parlato nel convegno organizzato dal Comune di San Giorgio Canavese in collaborazione con Kyoto Club e con la partecipazione di Greenpeace, dal titolo “Le Comunità Locali protagoniste della Green Economy – Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Ambiente”.

Al convegno hanno partecipato l’On. Mercedes Bresso, Europarlamentare e vice Presidente del Gruppo S&D, che ha sottolineato la grande accelerazione dei cambiamenti ambientali e i 4 pacchetti principali che l’UE ha progettato per raggiungere gli obiettivi: energia pulita, strategia europea a lungo termine per la riduzione delle emissioni, una politica per l’adattamento al cambiamento climatico, e il pacchetto per la mobilità pulita. Questi pacchetti trovano la loro attuazione nel Patto dei Sindaci al quale hanno aderito quattro mila comuni italiani. L’idea è coinvolgere direttamente i Sindaci nella lotta al cambiamento climatico, quindi nei quattro obiettivi di miglioramento ambientale. Questi Comuni si impegnano nello sviluppo di un piano per il raggiungimento del 40% di aumento delle energie rinnovabili, nella riduzione delle emissioni e nell’aumento dell’efficienza energetica entro il 2030.

[su_slider source=”media: 185977″ limit=”100″ width=”1620″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Su 54 Comuni piemontesi che hanno aderito al Patto dei Sindaci quattro si sono prefissati l’obiettivo del 40% entro il 2030. Tra questi quattro, San Giorgio Canavese,

Durante la serata l’Ingengner Ilaria Bresciani ha presentato lo studio effettuato del Comune di San Giorgio Canavese: le indicazioni per rendere efficace un PAESC (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima), la definizione dell’Inventario di Base delle Emissioni, i risultati emersi, gli impatti del cambiamento climatico a livello regionale e locale e le azioni di adattamento e di mitigazione.

Presente al convegno anche l’ex Sindaco di Ivrea Carlo Della Pepa, insieme al già Assessore Giovanna Codato, che hanno presentato lo studio su Ivrea, PAES ( Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) ossia il “passo” che precede il PAESC, effettuato in precedenza. Ivrea è stato il primo comune a seguire questa strada.

Tra i relatori, sono intervenuti Mattia Mariuz di Greenpeace, che ha presentato gli effetti catastrofici del cambiamento del clima, e Giuseppe Gamba, Kyoto Club, che ha rimarcato il ruolo dei comuni, le sfide, le opportunità e le strategie di mitigazione e adattamento dei cambiamenti climatici.

[su_slider source=”media: 179291,179285″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il Sindaco Andrea Zanusso, in apertura di serata, ha raccontato un aneddoto che riguarda proprio San Giorgio. Quando divenne Sindaco ereditò un verbale dell’allora Provincia di Torino per il recupero di una vecchia discarica situata in regione Casteagnola tra San Giorgio e Montalenghe. Il costo di questa operazione era di 90mila euro. Il Comune è riuscito a trovare un imprenditore, e poi altri due, interessati a riempire quei “buchi£ con terra e rocce, e disposti a pagare un canone al Comune. Così, invece di spendere 90mila euro per il recupero, il Comune ne incassa ogni anno circe 18mila euro. Dopo questo aneddoto, la parola è passato al Consigliere Ivano Rean Conto, che ha illustrato il progetto che si sta portando avanti con Eataly, Slow Food e Arcoiris per impegnare terreni con una speciale miscela di semi appetibile alle api: un modo per salvarle e salvaguardare la biodiversità.

Un convegno importante e interessante, che pone San Giorgio Canavese come Comune all’avanguardia ed esempio per gli altri comuni italiani.

[su_slider source=”media: 185953″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELLA SERATA

GUARDA LE INTERVISTE

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

regioneaprile
NuovaLocandinaPaonessafuorirottaloc1Locandinabrunasso1cortinamaggio2cofer1cortinalocandmaggio2Original Marines
venariaagostoLocandinaRestatescal
- Advertisement -

Leggi anche..

SAN GIORGIO / RIVAROLO CANAVESE – “Sulle note della danza”: lo spettacolo della Dance Factory (VIDEO)

SAN GIORGIO / RIVAROLO CANAVESE - In occasione delle manifestazioni estive organizzate nell'ambito del progetto "Tre terre canavesane" (comuni di San...

SAN GIORGIO CANAVESE – Autostrada A5: auto impatta contro ad un cinghiale (FOTO)

SAN GIORGIO CANAVESE – Incidente questa mattina, mercoledì 15 luglio, intorno alle 8.30, sull'Autostrada A5, direzione Torino, all'altezza di San Giorgio...

SAN GIORGIO CANAVESE – A “Estate d’Istanti” Stefano Saccotelli

SAN GIORGIO CANAVESE - Nell’ambito della rassegna Estate D’Istanti 2020, organizzata dalle Tre Terre Canavesane, una serata dedicata ai cortometraggi dell’attore...

SAN GIORGIO / SAN GIUSTO CANAVESE – Autostrada A5: auto sfonda il guardrail e precipita nella scarpata (FOTO)

SAN GIORGIO / SAN GIUSTO CANAVESE – Ha sfondato il guardrail ed è finita giù per la scarpata, compiendo un volo...

SAN GIORGIO CANAVESE – Visiere in dono alle Case di riposo, alla Croce Rossa e alla Protezione Civile

SAN GIORGIO CANAVESE - La scorsa settimana un cittadino sangiorgese ha donato alle Case di riposo, alla Croce Rossa Italiana e...

Ultime News

VALPERGA – Teme che sia il morso di un insetto velenoso, invece sono solo graffi di rovi

VALPERGA – Sembrava potesse essere il morso di qualche insetto velenoso, invece erano solo graffi infetti. Questa mattina,...

TORINO – Deteneva armi ed è sospettato di essere un usuraio: arrestato

TORINO - Nella sua abitazione aveva una pistola semiautomatica Herstal cal. 7.65 matr. 676256 (intestata a una persona deceduta nel 2001),...

CASTELLAMONTE – Tentato furto a casa della famiglia Rosboch

CASTELLAMONTE – Ha tentato di rubare nella villa della famiglia Rosboch, conosciuta in città per il tragico omicidio della figlia, Gloria.

TORINO – Senza mascherina e biglietto si rifiuta di scendere dal treno: arrestato

TORINO - Senza mascherina e biglietto si è rifiutato di scendere da un treno regionale e ha iniziato a dare in...

ASTI – Scippa un pensionato: fermato da un Carabiniere libero dal servizio e arrestato

ASTI - Erano le 16:15 di ieri quando un Maresciallo dei Carabinieri, effettivo alla Sezione di polizia giudiziaria della Procura di...
X