CASTELLAMONTE – Il Consiglio di Frazione Sant’Anna Boschi, replica alle critiche mosse dalla Lega Castellamonte, circa l’incontro con Mercedes Bresso previsto per domenica.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Il motivo per cui è stata invitata Mercedes Bresso è perchè è stata relatrice al Parlamento Europeo per la macroregione alpina Eusalp, che comprende anche il nostro territorio, – dichiara il capogruppo del Consiglio di Frazione S.Anna Boschi, Lorenzo Nicotra – e aveva come compito studiare le strategie future per superare i problemi delle zone rurali, combattere lo spopolamento, servizi carenti o assenti, rischio idrogeologico etc etc, ovvero l’agenda europea per le zone rurali per i prossimi anni. Non mi importa che sia del Pd, della Lega, del Movimento 5 Stelle o di Fratelli d’Italia, mi interessano le sue competenze.  “

“Parlare poi di campagna elettorale a 3 anni dalle comunali e con le liste per le Europee non ancora presentate, direi che si commenta da solo. Il vero problema – continua Nicotra – è che i fondi sono gestiti in regime di concorrenza, per cui se il comune limitrofo al mio è più bravo e veloce di me il risultato sarà che lui otterrà i fondi e io no, che lui risolverà i problemi e io no. A questo serve questo o altri incontri futuri, a farci trovare pronti.”

[su_slider source=”media: 175353″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Siamo amareggiati da una politica che impregna e strumentalizza a suo vantaggio ogni cosa. – Commenta l’intero Consiglio di Frazione, formato da Lorenzo Nicotra, Marco Querio e Rodolfo Mattioda – Capiamo il confronto politico anche nelle piccole amministrazioni, ma se si eccede andando a polemizzare anche sulle cose che dovrebbero accomunare tutte le forze politiche, “i bisogni dei cittadini”, capiamo perché a livello nazionale la maggioranza sia di gente disillusa che non va neanche più a votare.

Coloro che usano un incontro di natura tecnica voluto per conoscere e meglio capire le potenzialità dello Smart village, per cercare di destabilizzare l’attuale Amministrazione, quelli si, fanno politica e per giunta strumentale.”

E aggiunge: “L’incontro è voluto per tentare una risposta alle richieste della collettività; privati, artigiani, associazioni che chiedono attenzione e soluzioni ai loro problemi… tutta gente che ‘non la butta in politica’ e che ogni giorno deve confrontarsi con una realtà sempre più difficile.…e l’incontro organizzato di natura tecnica è per rispondere alle istanze della gente che rappresentiamo che vuole iniziative se non soluzioni, in merito a come e cosa si può fare per evitare lo spopolamento delle nostre zone, dare nuove occasioni di reddito, capire le dinamiche per accedere a contributi utili a promuovere nuove attività. Trovare forse nuovi finanziamenti per portare finalmente a compimento la riapertura della Società Operaia chiusa da anni e che versa in una situazione drammatica… Questo viene a fare la Bresso, di qualunque colore e bandiera avrebbe lo stesso valore, a patto che porti informazioni e modalità su come aiutare la nostra frazione.”

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Questo si aspetta la gente da noi – conclude il Consiglio – e questo recita l’articolo 6 del regolamento “Il Consiglio di Frazione, nel corso delle sedute e nei modi che ritiene più opportuni, deve dare risposta alle domande e petizioni presentate dai Cittadini sui problemi locali” … questo facciamo, con serietà e consapevolezza e uguale serietà ci aspettiamo da quelle persone che hanno avuto per ben due amministrazioni la possibilità di fare molto per Sant’Anna e l’hanno invece lasciata al suo oblio, salvo poi, per opportunità politica, mania di protagonismo, gelosia o tutte e tre le cose, cercare di ostacolare pure il lavoro altrui. Questo e i prossimi incontri che cercheremo di organizzare hanno una sola finalità, diffondere le informazioni che permettano, in un sistema che prevede l’assegnazione dì fondi a concorrenza, di far trovare pronti cittadini, aziende ed istituzioni e non perdere le occasioni troppo spesso sfumate in passato.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here