BORGOMASINO – Il Comune di Borgomasino entro poche settimane avrà un nuovo sindaco. 

Effetto della sentenza del tribunale di Ivrea con presidente Vincenzo Bevilacqua, giudice Rossella Mastropietro, giudice relatore Alberto Angelo Manzani, che di fatto estromette dalla carica quello che fino a settembre è stato il primo cittadino, ovvero Gianfranco Bellardi (lista civica “Borgomasino per tutti”) per dare spazio a Giovanni Chimenti (lista civica Insieme per Borgomasino).

[rev_slider alias=”paonessa”]

Bellardi si era dimesso a settembre, facendo così arrivare il commissario prefettizio, nella figura del vice prefetto Marita Bevilacqua.

Le sue dimissioni sono figlie di un ricorso presentato da Salvatore Veneto, Mimmo Dellisanti ed altri tre candidati, che sin dai giorni successivi alla vittoria di Bellardi avevano denunciato l’anomalia delle urne: il sindaco eletto era già al quarto mandato consecutivo.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

«Sin da subito avevamo contestato l’eleggibilita di Bellardi – spiegano Veneto e Dellisanti – Perché era stato eletto una prima volta il 13 giugno 2004, una seconda volta il 13 aprile 2008 e una terza volta il 26 maggio del 2013. Nel 2004 era stato sfiduciato ben dopo la metà del mandato. E, di fatto si è reso ineleggibile. Di qui la decisione di affidarci ad un esperto Avvocato della materia in questione l’Avvocato del foro di Torino Sara Franchino per presentare il ricorso. Ma poco prima dell’udienza, si è dimesso”.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here