RALLY – Se il ghiaccio scintilla bianco sulle piste dell’Ice Challenge 2019, serie su cui si svilupperà il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio, i telefoni dei fratelli Luca e Simone Meneghetti di BMG Motor Events, promoter della serie, sono rossi e incandescenti dalle richieste di informazioni e conferme di iscrizione da parte di piloti e preparatori.

[rev_slider alias=”paonessa”]

“Come sempre la pretattica fa parte del gioco e molti piloti, che hanno già raccolto tutte le informazioni sul Challenge, sulle piste e sullo sviluppo delle gare, fingono di non aver ancora sciolto tutti i dubbi sulla loro partecipazione: ma i preparatori si sono portati avanti chiedendomi lo spazio nel paddock” osserva soddisfatto Luca Meneghetti a tre settimane dal semaforo verde che si accenderà domenica 6 gennaio sulla pista di Riva Valdobbia (VC) in Alta Valsesia. “Gran parte del lavoro preparatorio è terminato” interviene Simone Meneghetti. “Sul sito www.icechallenge.it piloti, preparatori e tifosi possono trovare tutte le notizie a loro necessarie. Dal modulo per l’iscrizione al Challenge, alla dettagliata descrizione delle piste, a tutte le informazioni necessarie per partecipare ed assistere nel migliore dei modi alle gare”. Mentre stanno arrivando le iscrizioni, sono stati definite anche alcune partnership, con Yokohama che sarà sponsor tecnico, così come D4S Motorsport che hanno abbinato i loro marchi alla serie ghiacciata.

Triplo titolo tricolore. Le gare dell’Ice Challenge 2019 (e 2020) saranno valide per il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio. La novità della stagione che sta per iniziare è che a fine Challenge indosseranno la corona di campione tricolore sia il vincitore della classifica Quattro Ruote Motrici, sia della classifica Due Ruote Motrici, sia dei Kart Cross. “Abbiamo separato le tre classifiche per dare la possibilità di puntare ad titolo anche a chi ha vetture dalle prestazioni inferiori, che però mette impegno e dedizione come chi corre con le vetture più potenti. Inserire il titolo dei Kart Cross è stata quasi una scelta obbligata, visto l’interesse che si è sviluppato nel corso della scorsa stagione. Inoltre i ‘ragnettii’ sono decisamente spettacolari e vanno fortissimo”

nfimpiantibanner
bannerdefomac2

Family team (padri e figli fanno squadra insieme). “Lo scorso anno siamo stati presi in contropiede. Quest’anno ci abbiamo pensato per tempo. Abbiamo visto che The Ice Challenge è una serie aggregante con numerosi padri e figli in pista come Lorenzo e Giovanni Saracco, Rudy e Lukas Bicciato, Adriano e Max Zanatta, Fabrizio e Matteo Ceriali, Ivo e Ivan Cocino, Luigi e Luca Cortellazzi, mentre a Livigno abbiamo avuto l’intera famiglia Bormolini (ben sei piloti in pista: Oliviero, Mauro, Michele, Alessio, Andrea e Loris) con padri e figli tutti in pista. Perché allora non inventarci un challenge che li unisca in un solo obiettivo e crei una sfida fra le famiglie presenti nelle gare?”

L’elenco presenze si fa pesante. Nel frattempo alcune indiscrezioni sui nomi che parteciperanno alla serie sono trapelate dalla sede di BMG Motor Events a Monforte d’Alba. Della partita faranno parte i velocissimi e spettacolari Sergio Durante che oltre alla Citroën DS3 WRC riporterà in gara il suo prototipo ibrido D4S; Aldo Pistono con la sua Opel Astra Proto con la quale darà l’assalto al campionato. Nel 2019 tornerà il campione 2017 Alessandro Pettenuzzo con la Mitsubishi con la quale aveva vinto il titolo due anni fa, prendendo il testimone dal fratello Mirko che aveva gareggiato lo scorso anno. Presenza certa anche della sorpresa della scorsa stagione Giovanni Saracco che ha fatto faville all’esordio lo scorso anno, dimostrandosi con la Delta uno dei piloti più competitivi della serie, che potrebbe essere affiancato dal padre Lorenzo, stella della specialità fino ad una decina di anni fa, se il torinese non si accontenterà di seguire le gesta del figlio a bordo pista. Non possono mancare Alex Pregnolato e la sua Subaru Impreza, i decani della serie, mentre dall’Alto Adige saranno della partita l’esperto Rudy Bicciato con la sua Delta ed il figlio ventiduenne Lukas, altra bella realtà emersa nella scorsa stagione, come saranno in pista Adriano e Max Zanatta con la loro Mitsubishi e i biellesi Luigi e Luca Cortellazzi con una vettura gemella. Fra i giovani protagonisti è attesa la presenza per tutta la stagione di Matteo Antonazzo con la Ford Fiesta, che potrebbe coinvolgere in alcune uscite anche il padre Giampaolo.

[rev_slider alias=”librofiori”]

Lo scorso anno fece fuoco e fiamme, in senso letterale, in pista Franco Mollo, che dopo aver sistemato la sua Ford Fiesta si ripresenterà al via delle gare; auto nuova, ma sempre Subaru per Enrico Tengattini già presente lo scorso anno con una vettura delle Pleiadi, e ritorno del vicentino Massimo Snichelotto che avrà a disposizione la performante Peugeot 206 WRC. La numerosa famiglia da corsa Bormolini non limiterà la sua presenza nella gara casalinga di Livigno, come lo scorso anno, ma sarà della partita per l’intero challenge con alcuni suoi componenti, anche se al momento non hanno ancora definito nei particolari i protagonisti della stagione. Fra le Due Ruote Motrici sarà, come sempre, della partita Mattia Cola con la Golf diventata un mito delle gare su ghiaccio. Non ha ancora definito la vettura, come sempre autopreprata, Roberto Zampieri, che nella scorsa stagione ha partecipato a diverse gare con un’interessante 500 Prototipo. Non manca il tocco di internazionalità con la presenza dello svizzero Erik Lindeblad che lo scorso anno ha assaggiato il ghiaccio tricolore con la sua Subaru a Livigno.

Infine si assiste ad una decisa crescita dei numeri del Kart Cross con Armando Bracco che ha confermato la presenza sua e del suo agilissimo Speedcar Xtreme, dovendosela sicuramente vedere con i Kamikaz di Simone Firenze, Raffaele Silvestri e Luca Maspoli, con quest’ultimo che non limiterà la sua presenza ai kart. “L’elenco presenze si fa significativo per qualità e numeri, ed è il frutto del lavoro svolto in questi tre anni” sottolineano Luca e Simone Meneghetti. “Questi sono i nomi che ci hanno già assicurato la loro presenza per tutto l’arco del challenge, ma sicuramente avremo altri piloti che si aggiungeranno strada facendo, oppure sceglieranno di fare sporadiche apparizioni nel corso dell’annata. Se daranno spettacolo, mettendoci grinta e determinazione, sono i bene accetti”.

Le gare saranno concentrate tutte nel periodo di gennaio-febbraio senza soluzione di continuità, con la sola sospensione del primo fine settimana di febbraio, coincidente con la rassegna Automotoretrò di Torino. Si comincerà con Riva Valdobbia, la tortuosa pista della Val Sesia, mai toccata dal Challenge, per trasferirsi quindi a Livigno, che già nelle passate edizioni è stata sede di sfide particolarmente infuocate; per proseguire con i tradizionali appuntamenti in Val Chisone a Pragelato e chiudere con la trasferta sul versante francese delle Alpi a Serre Chevalier.

La struttura delle gare è pressoché immutata rispetto alle scorse stagioni con verifiche sportive e tecniche il sabato nela mattinata di sabato, con prove libere e qualifiche nel dopo pranzo, mentre la domenica si svolgerà il Warm-Up, la batteria di qualificazione e le tre manche di gara, cui farà seguito nell’immediato pomeriggio il Master King, la spettacolare sfida ruota contro ruota riservata ai piloti più veloci della giornata. Come sempre saranno le vetture protagoniste delle gare, siano esse a quattro ruote motrici (Prototipi, Gruppi ed N), due ruote motrici, i velocissimi Kart Cross che hanno entusiasmato piloti e pubblico nella passata edizione, ed altre ancora, come previsto dal regolamento della serie, pubblicato sul sito www.icechallenge.it che offre tutte le informazioni sulla serie ghiacciata.

ilbere
Tritapepe

Il calendario
5-6 gennaio: Riva Valdobbia (VC), coefficiente 1
12-13 gennaio: Livigno (SO) , coefficiente 1
19-20 gennaio: Cervinia (AO) , coefficiente 1
26-27 gennaio: Pragelato (TO) , coefficiente 1
9-10 febbraio: Pragelato (TO) , coefficiente 1,5
16-17 febbraio: Serre Chevalier (Francia), coefficiente 2

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here