CORIO – Il maltempo ha costretto l’Associazione La Burera a ridimensionare l’ottava edizione de “La notte delle Masche”, che si è tenuta lo scorso 31 ottobre, e in replica ieri sera, sabato 3 novembre in frazione Cudine.

Purtroppo niente passeggiata tra i magici sentieri boschivi, ma due serate all’interno dell’Osteria di Campagna. Nonostante ciò, l’evento è stato un successo. Oltre un centinaio di persone hanno partecipato alla serata di sabato 3 novembre, con buona soddisfazione degli organizzatori.

Un evento nato dalla tesi di laurea di Mara Macario Ban, trasformato in una vera e propria rappresentazione, che cambia di anno in anno, diventando sempre diversa, sempre nuova.

nfimpiantibanner
coferbanner

Le masche, figure di cultura popolare, vengono così svelate al pubblico, attraverso gli aneddoti raccontati dalla voce fuori campo di Mara Macario Ban, al termine di ciascuna “scenetta”, brillantemente recitata dai volontari del sodalizio.

I partecipanti hanno cenato nella sala dell’Osteria, accompagnati dalla buona musica popolare, e, successivamente, hanno potuto godere della rappresentazione al caldo e al coperto.

La serata è stata anche occasione, per i partecipanti, di visitare il Museo simbolo della lotta partigiana e sede dell’Ecomuseo minerario di Balangero e Corio e del museo etnografico, situato nell’ex scuola della frazione. Un ulteriore viaggio nel passato culturale del paese e delle sue frazioni, per conoscerle meglio e ammirarne la cultura e il patrimonio storico accompagnato dalla grinta, la determinazione e la forza dei loro abitanti.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here