IVREA – La Fiom-Cgil rende noto che oggi, martedì 27 marzo, si è svolta l’assemblea dei lavoratori all’Arca Technologies di Ivrea, azienda che occupa oltre 280 addetti e produce macchine per l’automazione bancaria, dopo che ieri l’azienda aveva annunciato la volontà di licenziare 103 dipendenti.

ilbere
gymtonic

 

I lavoratori, durante l’assemblea, hanno deciso di uscire dai cancelli e raggiungere lo stabilimento di Bollengo, dove era in corso una riunione tra la proprietà americana e la dirigenza: l’amministratore delegato ha così incontrato una delegazione di lavoratori.

Arca Technologies, azienda nata negli anni Ottanta per iniziativa di dirigenti ex Olivetti, è stata acquisita tre anni fa da una multinazionale americana che oggi, con il calo degli utili, ha deciso di tagliare i costi, riducendo occupazione e prodotti, senza tuttavia aver presentato un piano industriale né richiesto l’accesso agli ammortizzatori sociali.

 

Le parti si incontreranno giovedì 29, alle ore 14, all’Unione industriale di Ivrea: in concomitanza all’incontro è previsto uno sciopero con presidio dei lavoratori. La settimana prossima invece si svolgerà un’iniziativa pubblica con i lavoratori e i sindaci della zona.

Fabrizio Bellino, responsabile dell’Arca Technologies per la Fiom-Cgil torinese, dichiara: «Sono inaccettabili i licenziamenti in un’azienda innovativa con prodotti all’avanguardia: chiediamo quindi il mantenimento del sito produttivo e dell’occupazione un piano industriale in grado di rilanciare l’attività, tanto più in un territorio, come quello di Ivrea, che in questi anni ha pagato la crisi in maniera durissima».

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.