sabato 23 Gennaio 2021

CUORGNÈ – Per l’Epifania doppia festa: con il Gruppo Storico Allodieri e con i giovani dell’oratorio di Salto (FOTO e VIDEO)

CUORGNÈ – Doppio appuntamento in città sabato 6 gennaio per celebrare le festa dell’Epifania: a Salto, protagonisti i giovani dell’oratorio di San Giacomo che hanno messo in scena lo spettacolo di teatro, canto e danza “Tu si Che Saltes?!”; presso il Centro Conferenze dell’ex Manifattura si è tenuto invece il classico evento organizzato dal Gruppo Storico Allodieri con i giochi e le magie del mago Brondino, conclusosi poi con il “falò della Befana” in piazza Martiri

[su_slider source=”media: 125676,132564,138203″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Quella della recita dei bambini nel giorno dell’Epifania è una tradizione che ha alle spalle una lunga storia- ricorda Flavio Mattiuz, animatore dell’oratorio San Giacomo di Salto. Noi “vecchi” animatori abbiamo passato le redini ai nostri giovani che da quest’anno hanno deciso di riprendere e di dare vita alle attività dell’oratorio, riportando come prima esperienza quella dello spettacolo dei più piccoli”. “E’ stata una splendida avventura per noi giovani di Salto preparare e allestire questo spettacolo che si intitola “Tu si que Saltes!?!”- afferma Giovanni Sciumbata- Abbiamo pensato di realizzare una sorta di palinsensto televisivo con i diversi programmi in tv (dal TG5 passando per lo Zecchino d’Oro arrivando fino Sanremo) che sono stati portati in scena e simpaticamente reinterpretati dai bambini. Un ringraziamento speciale a Roberto Perotti e a don Aldo, che ci ha dato il permesso di usare i locali dell’oratorio per le prove”.

[su_slider source=”media: 138330,134236,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il Gruppo Storico Allodieri da circa otto anni propone giochi e divertimenti per i più piccoli e come da tradizione per l’Epifania teniamo il nostro evento “Arriva la Befana” per trasmettere un messaggio di pace, accogliendo tutti i bambini che possono assistere allo spettacolo magico creato da Madame Zorà e dal mago Brondino che è un nostro caro amico.- spiega invece Giulio Gariazzo, presidente del Gruppo Storico Allodieri- L’artista, già protagonista del programma tv “Italia’s got talent”, quest’anno ha proposto l’evoluzione del suo cavallo di battaglia, ovvero la “sand art, (giochi di sabbia), coinvolgendo i bambini con gag e giochi di prestigio. I partecipanti sono stati inoltre omaggiati con una merenda distribuita loro direttamente dalla Befana. Ringraziamo naturalmente la nostra “Befana”, Piera Goffo, che tutti gli anni si presta ad indossare i panni della megera più amata dai bambini. Un grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento: l’amministrazione comunale, i cantonieri che hanno allestito la zona del falò della befana in piazza Martiri e la Protezione Civile”.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA LE FOTO

 

Leggi anche...