mercoledì 23 Settembre 2020

CHIAVERANO – Bloccato il progetto per la costituzione del Parco dei Cinque laghi

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

CHIAVERANO – Interrotto il progetto per la costituzione del Parco dei Cinque laghi bloccato dopo due anni circa di lavoro.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il progetto avrebbe dovuto coinvolgere i Comuni di Borgofranco, Cascinette, Chiaverano, Ivrea e Montalto Dora. Amarezza del Sindaco di Chiaverano, Maurizio Fiorentini, che, in una nota, dichiara:

“Dopo due anni circa di lavoro il progetto per la costituzione del Parco dei Cinque Laghi si è bloccato e, al momento, non sussistono le condizioni perché possa riprendere in tempi brevi.

Con il blocco del progetto Ivrea e tutto il Canavese hanno perso l’ennesima occasione concreta di crescita e di rilancio. Perché si è bloccato? Più avanti farò un breve riepilogo dei fatti accaduti in questi due anni ma, prima, qualche riflessione.Sono anni che ci si riempie la bocca di parole quali crescita, piani strategici, sviluppo del territorio.

[su_slider source=”media: 134413,135052,125676″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

E sono anni che si organizzano incontri, convegni, dibattiti sui quali tutti, e in primo luogo i massimi esponenti politici della nostra zona, si lanciano in proclami sull’attenzione per il territorio, sulla necessità di superare la nostalgia olivettiana, sulla spiccata vocazione naturalistica e turistica dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, sui problemi del piccolo commercio che possono essere miticati incrementando l’afflusso turistico, e tanti altri bla bla bla.

Tante belle parole, tanti bei propositi ma poi quando si tratta di mettersi davvero a lavorare su progetti concreti, quando occorre prendere decisioni con una visione sul futuro e non sul passato, quando si deve anche un po’ rischiare nell’affrontare nuovi percorsi… beh, ecco allora che tutti i buoni propositi rimangono tali e le tante idee di crescita e di sviluppo vengono sommerse da mille distinguo, mille procedure burocratiche, mille perplessità.”

[su_slider source=”media: 134526,132564,133622″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

E prosegue: “E si sta fermi. Dopotutto, se non si fa nulla è più facile, ci sono meno problemi, si evita di ricevere critiche, si lasciano inalterati eventuali interessi particolari.

Ed è quello che è successo per il Parco dei Cinque Laghi che doveva coinvolgere i Comuni di Borgofranco, Cascinette, Chiaverano, Ivrea e Montalto Dora.

All’inizio tante belle dichiarazioni di adesione e diffusione pubblica della notizia, una bella conferenza stampa nella sala dorata del Comune di Ivrea, l’inserimento del Parco nel Piano Strategico dell’Eporediese.”

[su_slider source=”media: 133233″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

“Poi si è iniziato a lavorare, – continua Fiorentini – per quasi due anni, interessando la Regione Piemonte e la Città Metropolitana di Torino arrivando finalmente ad avere da entrambi gli Enti la disponibilità a procedere seguendo un percorso che prevedeva la sottoscrizione di un protocollo di intesa.

Il protocollo l’abbiamo ricevuto ad inizio luglio. Da allora sono state convocate alcune riunioni tra i comuni interessati per esaminarlo e per dare poi formale risposta.

Attenzione: il protocollo non prevedeva in alcun modo vincoli o costrizioni irreversibili! Al contrario era solamente uno strumento per avviare la procedura di costituzione del Parco organizzando un tavolo di lavoro tra i comuni, la Città Metropolitana e altri soggetti interessati. Pertanto, l’adesione al protocollo non costituiva alcun obbligo!

[su_slider source=”media: 134236,134237,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Per l’esame del protocollo si è costituito un gruppo informale di lavoro tra i cinque comuni coordinato dall’On. Giorgio Panattoni che, fin dall’inizio, ha dato la sua disponibilità per lavorare sul progetto.

Il gruppo è stato convocato alcune volte, coinvolgendo anche il Responsabile dei Parchi della Città Metropolitana, per eliminare i dubbi che continuavano ad essere espressi in particolare dal Comune di Cascinette sui vincoli che il Parco avrebbe comportato (preciso che il territorio del comune di Cascinette rappresenta circa il 3% del Parco interessando un massimo di 4/5 abitazioni!).

Il risultato di queste riunioni, verbalizzato, è che la costituzione del Parco non avrebbe comportato particolari vincoli in quanto interessava un’area già soggetta ai vincoli delle aree SIC (Sito di Interesse Comunitario).”

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Alle riunioni – conclude il primo cittadino – il Comune di Ivrea non ha mai partecipato né con il Sindaco né con l’Assessore delegato ma, e non sempre, ha inviato un funzionario dell’Ufficio Tecnico.

Il 29 novembre, con un preavviso di 10 giorni, è stata convocata una riunione riservata ai sindaci.

Si trattava di un incontro politico, non tecnico, nel quale si doveva decidere se proseguire nell’iter proposto per la costituzione del Parco o se interrompere il progetto.”

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

regioneaprile
cortinalocandmaggio2cofer1Original Marinescortinamaggio2NuovaLocandinaPaonessa
- Advertisement -

Leggi anche..

CHIAVERANO – Due nuovi casi positivi al Covid; il Sindaco raccomanda il buon senso

CHIAVERANO – Il Sindaco di Chiaverano, Maurizio Fiorentini, ha comunicato, nella tarda serata di ieri, la notizia di nuovi casi di...

CHIAVERANO – È partito il progetto “Chiese a porte aperte”

CHIAVERANO – Da ieri, sabato 1 agosto, la Chiesa di Santo Stefano è visitabile in autonomia grazie al progetto "Chiese a porte aperte", una...

CHIAVERANO – Ciclista cade durante una discesa (FOTO)

CHIAVERANO - Intervento del Soccorso Alpno e del 118 oggi, domenica 14 giugno, a Chiaverano in località Terrico di sopra.

CHIAVERANO – Chiusa la “Piatta” del Lago Sirio per il fine settimana

CHIAVERANO – Chiusa la “Piatta” del Lago Sirio per questo fine settimana. Dopo...

CHIAVERANO – Sindaco furente: “Tutti a prendere il sole senza rispettare le misure“

CHIAVERANO – Tutti a prendere il sole, senza mascherina, assembrati. È quanto segnala,...

Ultime News

MAPPANO – Nascono le “sentinelle” degli odori

MAPPANO - Sono diverse e numerose le segnalazioni che periodicamente il Comune riceve rispetto ad odori sospetti provenienti, in particolare, da...

TORINO – Deglutisce gli ovuli di droga e scappa, arrestato

TORINO - Il Nucleo Radiomobile ha arrestato un gabonese, di 36 anni, per detenzione a fini spaccio di stupefacenti, violenza e...

CUORGNÈ – Dal 25 al 27 settembre: “Emozioni Feline” alla Trinità

CUORGNÈ – A partire da venerdì 25 settembre, alle 15, l’ex Chiesa della Trinità a Cuorgnè, ospiterà la mostra personale di...

COVID – Obbligo di effettuare il test anche per chi arriva dalla Francia

COVID – Allargato l'obbligo di effettuare il test: ora dovranno farlo anche coloro che arrivano dalla Francia.

PONT CANAVESE – Le preferenze dei candidati consiglieri

PONT CANAVESE - Le preferenze ottenute dai candidati consiglieri delle due liste: Per Pont e Pont Rinnovamento e Continuità per il...
X