venerdì 16 Aprile 2021

MONTICELLO D’ALBA – Ubriachi pretendono di viaggiare in treno senza biglietto sulla tratta ALBA – BRA: intervengono i Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Bra hanno denunciato quattro cittadini di origine africana, tutti residenti ad Alba, per i reati di interruzione di pubblico servizio e furto aggravato

MONTICELLO D’ALBA – Dieci giovani extracomunitari avevano deciso di viaggiare sul treno che da Alba li avrebbe condotti a Bra e Torino, sprovvisti di titolo di viaggio.

Mentre il treno transitava nei pressi della stazione ferroviaria di Monticello d’Alba, erano stati avvicinati dal controllore che aveva chiesto loro di esibire, come da prassi, il titolo di viaggio.

Dopo aver constatato la mancanza da parte di tutti del biglietto, il controllore li aveva invitati a scendere dal treno alla stazione successiva, ma i viaggiatori avevano opposto forte resistenza all’invito del controllore, pretendendo di completare la corsa gratuitamente fino alla destinazione prescelta.

A questo punto si è deciso di fermare il treno a Monticello d’Alba, causando disagi e ritardi anche agli altri utenti, fino all’arrivo di due pattuglie dei carabinieri del Radiomobile di Bra e della Stazione di La Morra, allertati dal personale di bordo tramite il Numero Unico Europeo “112”.

All’arrivo dei Militari dell’ Arma, sei viaggiatori hanno deciso di regolarizzare la propria posizione, corrispondendo l’importo del titolo di viaggio. Quattro di loro, in stato d’ebbrezza alcolica, invece hanno continuato ad opporsi al pagamento e per non gravare ulteriormente sui passeggeri del treno sono stati fatti scendere dal treno e portati in caserma a Bra per gli accertamenti del caso.

Nel corso della perquisizione, i carabinieri avevano rinvenuto addosso ad uno dei quattro (J.O. del Gambia di 28 anni, disoccupato) anche una torcia elettrica risultata rubata, poco prima, proprio a bordo del treno nonché una modica quantità di marijuana, asseritamente detenuta per uso personale.

Per i quattro è scattata la denuncia per “interruzione di pubblico servizio”, per aver turbato ed interrotto il regolare svolgimento del trasporto pubblico ferroviario: rischiano fino ad un anno di reclusione.

Il cittadino gambiano J.O. dovrà rispondere anche di furto aggravato per la torcia, restituita al dipendente delle Ferrovie e sarà segnalato alla Prefettura quale assuntore di droga.

Gli altri denunciati sono A.A., cittadino del Gambia, diciannovenne, disoccupato; S.A., cittadino del Marocco, 33 anni, di professione macellaio e Z.M. cittadino del Marocco, trentenne, operaio.

Leggi anche...

spot_img