domenica 9 Maggio 2021

CALUSO – Istituto Martinetti: sempre in “movimento”

CALUSO – L’Istituto Martinetti di Caluso, non si ferma mai, e sono molteplici le iniziative messe in atto dai docenti e studenti del plesso scolastico.

Per il 25 aprile, l’Istituto ha voluto sottolineare l’importanza e il significato del giorno della Liberazione attraverso due momenti di grande interesse: una mostra allestita nello spazio espositivo al pianterreno e un momento di incontro con alcuni testimoni della Resistenza.

Alla presenza di molti alunni ed insegnanti sono intervenuti i partigiani Cesare Alvazzi del frate, Renzo Seren Rosso, Vinicio Milani e Renato Congiatu dell’ A.N.P.I.

In seconda battuta Corrado Blanchetti ha presentato la mostra “Passaggio di testimone”.

Le iniziative si sono svolte sotto la supervisione delle professoresse Mara Suragna e Luisa Pollone e della vice preside Marilena Pedrotti.

Inoltre, all’interno delle attività di educazione alla salute, il Martinetti si adopera da anni per sensibilizzare gli studenti nelle varie fasi dello sviluppo. Anche quest’anno le iniziative non sono mancate.

A gennaio gli studenti delle classi prime hanno partecipato ad un incontro sul tema del bullismo, cyber-bullismo e comportamenti a rischio degli adolescenti tenuto dall’Arma dei Carabinieri del Comando Stazione di Chivasso con il Comandante Capitano Pierluigi Bogliacino.

Nell’ambito del progetto “ Educazione alla Solidarietà” il giorno 9 Marzo 2016 le classi terze hanno partecipato, ad un incontro con un nostro ex alunno dell’indirizzo tecnologico malato di sclerosi multipla, Matteo Gamerro. Il titolo dell’incontro era“ Non aspettate un evento straordinario per prendere coscienza del tuo corpo e del tuo lato emotivo”.

Il 15 e il 16 marzo le classi prime e ad aprile le seconde hanno incontrato l’ordine dei Farmacisti per un incontro di informazione preventiva sulle tossicodipendenze negli adolescenti.

Il 15 aprile le classi seconde hanno assistito ad un incontro di sensibilizzazione di educazione alimentare con la LILT di Caluso e la dott.ssa Cinzia Barberis.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img