NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 24 marzo 2016 – in flash

GRECIA – MSF CHIUDE LE ATTIVITA’ ALL’HOTSPOT DI MORIA01 grecia (Rid)

Medici Senza Frontiere ha deciso di chiudere le proprie attività all’hotspot di Moria, sull’isola di Lesbo, una decisione presa a seguito dell’accordo tra l’Unione Europea e la Turchia che porterà al ritorno forzato di migranti e richiedenti asilo dall’isola greca.   “Abbiamo preso la difficile decisione di chiudere le nostre attività a Moria perché continuare a lavorare nel centro ci renderebbe complici di un sistema che consideriamo sia iniquo che disumano” ha detto Michele Telaro, capo progetto di MSF a Lesbo. “Non permetteremo che la nostra azione di assistenza sia strumentalizzata a vantaggio di un’operazione di espulsione di massa e ci rifiutiamo di essere parte di un sistema che non ha alcun riguardo per i bisogni umanitari e di protezione di richiedenti asilo e migranti.” A Lesbo MSF continuerà a gestire il proprio centro di transito a Mantamados, dove offre prima assistenza ai nuovi arrivati, le attività di soccorso in mare sulle coste settentrionali dell’isola, e le cliniche mobili per le persone che si trovano al di fuori dell’area dell’hotspot.

SIRIA – UCCISI IN 18 MESI DI BOMBARDAMENTI 380 CIVILI

02 siria (Rid)Sono 380, tra i quali 99 bambini e ragazzi minorenni, i civili uccisi in 18 mesi di bombardamenti della Coalizione internazionale a guida Usa contro l’Isis in Siria. Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). L’Ondus afferma di aver potuto documentare negli stessi raid la morte di almeno 4.108 miliziani dell’Isis e 136 del Fronte al Nusra, la branca siriana di Al Qaida.

POLITICA – RENZI: “IN CAMPO TUTTE LE MISURE DI SICUREZZA”03 politica (Rid)

Il premier Renzi nell’aprire l’incontro con i capigruppo di maggioranza e opposizione all’indomani dell’attacco terroristico a Bruxelles ha dichiarato: “Abbiamo messo in campo tutte le misure di sicurezza necessarie, anche se non risulta ad ora una minaccia specifica in Italia. Occorre stringere sui meccanismi di intelligence tra i Paesi europei e non solo, valorizzare Europol, lavorare su una struttura condivisa”.

UNIONE EUROPEA – OGGI SI RIUNISCE IL CONSIGLIO DEGLI INTERNI UE

04 ue (Rid)È stato convocato per oggi alle 16 un Consiglio degli Interni Ue Il commissario europeo Dimitris Avramopoulos aveva annunciato stamani che si satava lavorando per una riunione “nei prossimi uno-due giorni”.

 

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here