Foto di Luca Alagna, postata su Twitter

BRUXELLES – Secondo un primo bilancio sono almeno 23 morti in seguito ai due attacchi terroristici che stamattina hanno colpito l’aeroporto Zaventem e la metro Maalbeek a Bruxelles.

Le autorità belghe hanno confermato il bilancio di 13 morti per gli attacchi all’aeroporto di

Foto di Luca Alagna, postata su Twitter
La hall dell’aeroporto di Bruxelles Zavendem poco dopo l’esplosione; Foto di Luca Alagna, postata su Twitter

Bruxelles e il blocco dei trasporti in tutta la città.  Almeno dieci le persone rimaste uccise nell’esplosione alla metro di Maalbeek.

L’attacco all’aeroporto è avvenuto ai banchi accettazione dell’ American Airlines, con la hall delle partenze completamente devastata. Scene di panico fra i passeggeri, che subito sono stati evacuati dallo scalo, che è stato chiuso. Testimoni riferiscono di migliaia di persone che per ragioni di sicurezza sono state fatte evacuare sulla pista. Altri raccontano inoltre di aver sentito degli spari prima delle esplosioni e di aver udito delle grida in arabo. Secondo i media belgi, all’interno dello scalo è stata trovata anche una bomba inesplosa. E’ stato predisposto un piano di emergenza per deviare i voli su Charleroi, sono stati interrotti i collegamenti ferroviari da e per l’aeroporto. Il governo belga ha subito convocato il consiglio di sicurezza ed è stato alzato al massimo livello previsto l’allarme in tutto il paese. Poco dopo, un’esplosione nella stazione della metropolitana di Maalbeek, a due passi dalla Commissione Ue, mentre fonti all’ agenzia Belga riferiscono di un’altra esplosione nella stazione della metropolitana di Schumann, molto vicina a quella di Maelbeek. Città blindata, esercito in strada, traffico completamente paralizzato per permettere il passaggio delle ambulanze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here