LEINI – Sono i consiglieri Giorgio Castagnotti e Donatella De Piccoli, per la maggioranza, e Renato Pittalis per l’opposizione, i rappresentanti di Leinì nel Consiglio dell’Unione Net.

L’elezione è avvenuta poco fa, nel corso del Consiglio comunale convocato proprio per LEINI-CONSIGLIOdibattere questo punto (e alcune interrogazioni), al termine di un lungo e serrato dibattito tra le parti. Con parte dell’opposizione che ci ha messo del bello e del buono per cercare di far passare la propria linea sulla modalità di votazione (in soldoni: in un’unica votazione, loro si votano i loro e noi il nostro), che cozzava contro quello indicato invece dalla segretaria. Il motivo di tanto accanimento? Semplice: l’opposizione non è stata in grado di trovare un accordo, e individuare un candidato unico su cui puntare.

E infatti, tra le fila dell’opposizione, i voti sono andati un po’ a chiunque: a Giuseppe Musolino, Pd – Rinasce Leinì, che ne ha portati a casa cinque, a Silvia Cossu, del Movimento Cinque Stelle, e a Renato Pittalis, di “Cambia Leinì con noi”, che ha chiuso la partita a quota 6, accedendo ai banchi del Net. Ora si spenderanno giorni e giorni a cercare di capire chi ha votato chi, e perché: resta il fatto che passa chi, dei banchi dell’opposizione, ha creduto nell’Unione, ritenendola un mezzo valido, se diretta in modo congruo, per risolvere almeno alcuni dei problemi dei Comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here