NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 30 gennaio 2016 – in flash

AFGHANISTAN – UCCISO UN GIORNALISTA RADIO-TV01 afganistan (Rid)

Attaccato ed ucciso in Afghanistan da un commando, un giornalista della radio-tv della provincia orientale di Nangarhar che aveva anche funzioni di consulente per la cultura del governatore provinciale. Si tratta di Haji Mohammad Zubair Khaksar che è stato bloccato la notte scorsa mentre rientrava a casa dagli uomini armati nell’area di Kharkarano Kala del distretto di Surkh Road. Nessun gruppo ha rivendicato l’attentato,.

RUSSIA – TERREMOTO NELLA PENISOLA DI KAMCHATKA

02 russia (Rid)Un terremoto di magnitudo 7 è stato registrato questa mattina presto nell’estremo oriente della Russia. L’epicentro è stato localizzato nella penisola della Kamchatka ad un profondità di 160 chilometri. Non vi sono notizie di danni o vittime nei territori che sono scarsamente popolati.

FRANCIA – RILANCIARE LA SOLUZIONE DEI DUE STATI: ISRAELE E PALESTINAisraele palesina (Rid)

La Francia vuole rilanciare la “soluzione dei due stati”, con Israele a fianco di uno stato palestinese. Parigi intende procedere con il riconoscimento della Palestina. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Laurent Fabius. La posizione della Francia, che fa pressioni su Israele per una soluzione definitiva, è nota da tempo. Nonostante le “crisi brucianti” di questi ultimi mesi, Parigi ha deciso di “non dimenticare l’interminabile e tragico conflitto israelo-palestinese”, ha detto Fabius nella tradizionale cerimonia degli auguri di inizio anno ai diplomatici francesi.

POLITICA – RENZI INCONTRA MERKEL

03 merkel renzi (Rid)A Berlino il premier Matteo Renzi ha incontrato la Cancelliera tedesca Angela Merkel. “E’ urgente un accordo sulla Turchia”, ha detto la Cancelliera. Sull’immigrazione, ha detto Renzi, “siamo pronti a fare ogni tipo sforzo in questa direzione e pronti a superare le incomprensioni che pure ci sono state”. “Siamo volenterosi – ha evidenziato il premier italiano – di fare la nostra parte. Non abbiamo nessuno problema né con la Turchia né con la Germania. Sul finanziamento dell’Italia da sempre siamo disponibili. Stiamo aspettando che le istituzioni Ue ci diano alcune risposte su alcuni quesiti formulati per le vie brevi sul modo di intendere e concepire questo contributo”. La Merkel ha plaudito allo sforzo italiano sulle riforme e al jobs act.

TECNOLOGIA – DIRETTE STREAMING DA FACEBOOK04 facebook (Rid)

Facebook si lancia sulle dirette video in streaming dallo smartphone. Dopo aver cominciato a testare la funzione per alcune cerchie di utenti (dai vip alle pagine verificate di gruppi musicali e aziende), il social network ha annunciato che i video Live saranno disponibili a tutti gli utenti.
La novità riguarda per ora gli utenti dei dispositivi Apple e gli Stati Uniti. Nelle prossime settimane sarà estesa a livello globale: in Italia alcuni iscritti la stanno già sperimentando.
E Facebook è al lavoro per portare i Live anche sulla piattaforma Android, ben più corposa in fatto di utenti. Per condividere i video live sarà sufficiente aggiornare il proprio status e selezionare l’icona Live Video. Sarà possibile aggiungere una descrizione e selezionare i gruppi di amici con cui si vuole condividere il video prima di andare in diretta. Durante il live si potranno conoscere il numero degli spettatori, il nome degli amici che si sono connessi e si potrà visualizzare il flusso di commenti. Una volta terminata la trasmissione, questa verrà salvata sul proprio Diario.

ATTUALITA‘ – VIETATA SU FB VENDITA PRIVATA DI ARMI

05 facebook (Rid)Facebook vieta la vendita privata di armi sul proprio social network e su Instagram. Lo annuncia Facebook in una nota, sottolineando che il divieto riguarda la vendita fra singoli individui ma non quella da rivenditori autorizzati. “Negli ultimi due anni un numero sempre maggiore di persone ha usato Facebook per scoprire nuovi prodotti e per vendere o acquistare prodotti privatamente”,

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here