IVREA – Riprenderà lunedì 11, presso l’auditorium del liceo scientifico Gramsci, (e non più presso il Liceo Musicale) il processo per le morti di amianto dell’Olivetti.

Durante l’udienza dello scorso novembre, il giudice monocratico Elena Stoppini, aveva olivettirespinto tutte le eccezioni sollevate dalle difese in merito alla costituzione di parte civile di enti, sindacati e associazioni. Parte civile, insieme ai familiari delle vittime, saranno perciò il Comune di Ivrea, Città metropolitana, i Comuni della comunità collinare Piccolo Anfiteatro Morenico, Fiom e Fim, Inail, Associazione familiari vittime di amianto (Afeva di Casale Monferrato) e Anmil (Associazione mutilati e invalidi del lavoro).

Il processo riguarda la morte di tredici lavoratori, provocata, secondo l’accusa, dal contatto con le fibre d’amianto contenute nelle strutture dei capannoni e nel materiale usato durante le lavorazioni, e per due casi di lesioni colpose.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here