IVREA – Si è aperta ieri l’edizione 2016 dello Storico Carnevale di Ivrea. Di fronte al Municipio il Generale, Pierluigi Percivalle, 61 anni, ha ricevuto sciabola e feluca dal suo Aiutante, Paolo Diane. Il Generale è lo stesso dello scorso anno.

Si proseguirà SABATO 23 GENNAIO alle 16,30 con il benvenuto agli Abbà prima della IVREA-carnevalecerimonia ufficiale dell’Alzata. Un momento in cui ripercorrere il filo storico che intesse la Manifestazione, dal Medioevo all’Ottocento, attraverso la celebrazione dei piccoli Priori che ne continuano la storia, sotto l’egida dei Credendari e dello Stato Maggiore.

Ecco il resto del programma del Carnevale nel mese di gennaio (il programma di febbraio verrà pubblicato più avanti)

DOMENICA 24 GENNAIO

Ore 9,30 – Distribuzione dei fagioli grassi presso le Fagiolate di Bellavista (viale Kennedy) e San Giovanni (piazza Boves).
Visita del Generale, dello Stato Maggiore e i Pifferi e Tamburi alle Fagiolateivrea-carnevale-3

Ore 10.00/17.00 Storia e storie di Carnevale – Bambini al Centro in piazza Ottinetti

Ore 10.00 I luoghi dello Storico Carnevale di Ivrea: percorso a tema nei luoghi di Carnevale, con partenza dalla mostra permanente sotto i portici di piazza Ottinetti. Progetto in collaborazione con studenti e docenti del Liceo Botta. Appuntamento allo Shop del Carnevale alle ore 10. Prenotazioni Ufficio del Turismo 012561813

Ore 10,40 Presa in consegna del Libro dei Verbali in piazza Freguglia – Il Sostituto prende in consegna dal Gran Cancelliere il Libro dei Verbali sul quale dovranno essere annotati tutti gli accadimenti del Carnevale

Ore 11,30 Prise du Drapeau in piazza di Città. Antica cerimonia militare della consegna della bandiera all’Alfiere dello Stato Maggiore all’inizio di ogni campagna, parata dello Stato Maggiore e dei Pifferi e Tamburi.

Ore 12,30 Banchetto inaugurale del Generale e del Brillante Stato Maggiore. Al termine il Sostituto del Gran Cancelliere legge il verbale di apertura che viene firmato dai presenti. I Pifferi e Tamburi eseguono l’obada detta alzata da tavola.

Ore 14,30 Alzata degli Abbà. Il corteo preceduto dall’ufficiale addetto alle Bandiere, si reca presso l’abitazione dei piccoli Priori dei Rioni di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore. Gli Aiutanti di Campo alzano l’Abbà dal balcone mostrandolo alla folla al suono dei Pifferi e Tamburi mentre il Generale saluta militarmente. Il Sostituto legge il verbale e lo fa firmare all’Abbà, ai genitori, al Generale ed ai testimoni.

Ore 17,30 Generala in piazza Città. Al termine del giro i Pifferi e Tamburi eseguono la Generala in onore del Generale

Ore 17,45 Inaugurazione mostra Terra e genti di Carnevale organizzata dall’Associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte.

DOMENICA 31 GENNAIO

Ore 9,00 Distribuzione dei fagioli grassi presso le Fagiolate di Montenavale, Cuj dij Vigne (ristorante Modina), Torre Balfredo (presso Casa Giuseppina, via Frandina 2 ore 10.30) e Santi Pietro e Donato (via San Pietro Martire 11).
Visita del Generale, dello Stato Maggiore e dei Pifferi e Tamburi alle quattro

Ore 10,00 Mercatino degli aranceri in piazza Ottinetti

Ore 10,30 Parata dei carri da getto nelle vie del centro cittadino e presentazione in piazza del Rondolino
I carri da getto schierati all’inquadramento a partire dalle ore 9,45 in corso Massimo d’Azeglio, sfilata nelle vie del centro e presentazione ufficiale in piazza del Rondolino.

Ore 12,00Riappacificazione degli abitanti dei Rioni di San Maurizio e del Borghetto sul Ponte Vecchio
Il delegato del Bano della Croazia per il Borghetto ed il Console Maggiore di San Maurizio, incontrandosi sul ponte, rievocano la riappacificazione tra i due rioni storicamente antagonisti, che leggenda vuole resa possibile dall’intervento delle donne alla fine del ‘700.

Ore 12,15 Pranzo della Croazia in Borghetto. La riappacificazione si festeggia durante il banchetto ufficiale al termine del quale, data lettura del verbale, si forma il Corteo Storico per procedere alla seconda Alzata degli Abbà.

Ore 14,30 Alzata degli Abbà
Il corteo preceduto dall’ufficiale addetto  alle bandiere si reca presso l’abitazione dei piccoli Priori dei rioni di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore. Gli Aiutanti di Campo alzano l’Abbà dal balcone mostrandolo alla folla al suono dei Pifferi e Tamburi mentre il Generale saluta militarmente. All’interno dell’abitazione il Sostituto legge il verbale e lo fa firmare all’Abbà, ai genitori, al Generale e ai testimoni.

Ore 17,30 Generala in piazza di Città. Al termine del giro i Pifferi e Tamburi eseguono la Generala in onore del Generale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here