COSSANO C.SE – Da venerdì 2 a domenica 4 ottobre torna a Cossano Canavese la Sagra del Fungo, giunta alla tredicesima edizione, patrocinata dalla Regione Piemonte e dalla Città Metropolitana di Torino.SAGRA_FUNGO_COSSANO_CANAVESE_02_04_10_2015

La manifestazione vivrà il clou sabato 3 ottobre alle 18 nel salone della Pro Loco con il convegno inaugurale sul tema “Ritorno al futuro” per la nostra agricoltura: un settore sempre più strategico”. Il Sindaco di Cossano Canavese, Alberto Avetta – che è anche Vice-Sindaco della Città Metropolitana di Torino – ha chiamato a confrontarsi sull’argomento il giornalista de “La Stampa” Guido Novaria, il Vice-Ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali Andrea Olivero, il Sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba, il capogruppo del PD e membro della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale Davide Gariglio e il Presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo.

UNA RETE MUSEALE PER PROMUOVERE L’ANFITEATRO MORENICO DI IVREA

La kermesse è dedicata al “Bôlè”, prelibato frutto della terra canavesana, che, quando l’annata consente, si trova in abbondanza passeggiando piacevolmente nei boschi di castagni e querce. I cossanesi arricchiscono l’attrattiva del loro territorio proponendo un fine settimana all’insegna delle ricette tradizionali a base di funghi. Ma a Cossano, tra scorci indimenticabili sull’Anfiteatro Morenico della Serra d’Ivrea, le colline offrono terreno fertile anche per le pesche e i kiwi e per il celebrevitigno dell’Erbaluce.Cossano è anche il paese della poesia contadina: custodisce infatti nelsuo Municipio le poesie e i racconti dell’archivio dedicato a GiuliaAvetta, maestra, partigiana, Sindaco e poetessa. Dal connubio tra arte e poesia a Cossano è nato il MAAP – Museo all’ApertoArte e Poesia “Giulia Avetta” – costituito da pannelli in ceramicaprogettati e realizzati dagli alunni del LiceoStatale Artistico “Felice Faccio” di Castellamonte. Sino a domenica 11 ottobre, nei fine settimana il MAAP “Giulia Avetta” è visitabile in via Torino 47, dalle 15 alle 18 il sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 la domenica.  Per maggiori informazioni www.ecomuseoami.it

CONVEGNO_SAGRA_FUNGO_COSSANO_CANAVESE_03_04_10_2015A Cossano, quindi, l’autunno non è solamente enogastronomico. Il turista attento alle peculiarità del territorio non può mancare ad esempio la visita alla “Pera Cunca”, un masso erratico di origine glaciale tra i più interessanti ed enigmatici, che sorge in regione Lucenta sulla Collina di Masino. Con le sue costellazioni impresse in modo indelebile sulla pietra, la Pera Cunca è una testimonianza della cultura celtica ed è il cuore del progetto Polaris, ideato da un team di professionisti (gli architetti Mario Tassonie Fortunato D’Amicoe l’artista Cristina Cary) per stimolare la rinascita  culturale e la notorietà di una vasta porzione del Canavese. Sul versante culturale a Cossano Canavese il 2015 ha segnato due importanti iniziative: la realizzazione di un punto informativo della Rete Museale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea e l’organizzazione di un raduno di camperisti in collaborazione con il Camper Club la Granda. “L’adesione alla rete museale dell’Anfiteatro Morenico, – spiega il Sindaco Alberto Avetta –  ha l’obiettivo di mettere in rete i piccoli musei ed ecomusei dell’area, realizzando una promozione unitaria su tutto il territorio. La rete museale è nata nel 2011 su iniziativa dell’Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea ed ha coinvolto alcuni Comunidelle province di Torino e Biella”. Il raduno dei camperisti è invece organizzato in collaborazione con la sezione “Venaria Reale” del Camper Club la Granda, interessato a promuovere tra i propri associati le bellezze artistiche, le feste e le sagre dei borghi di tutta Italia. Durante la Sagra i camperisti potranno sostare al campo sportivo e partecipare agli eventi previsti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here