CUORGNÈ – Ratificato il protocollo d’intesa tra l’Istituto Superiore XXV Aprile di Cuorgnè e l’Universita’ della Montagna (Università degli Studi di Milano), una iniziativa fortemente voluta è portata sul territorio dal Sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto,università montagna (Rid)

che ha visto da subito l’entusiastica adesione del Preside dell’Istituto Superiore Ennio Rutigliano e del corpo docente, in primis la Prof.ssa Loretta Mura ed il Prof. Carmelo Russo.

L’Università della Montagna è il risultato del primo sodalizio accademico a scala nazionale per lo sviluppo delle aree montane, e rappresenta il punto di riferimento nazionale per l’analisi e lo studio dell’insieme delle complesse tematiche che investono il territorio montano. L’università della Montagna coinvolge nelle sue attività diverse sedi universitarie che si dedicano allo studio di aspetti specifici della montagna, tra cui l’Università degli Studi di Milano che svolge il ruolo di capofila, e le Università degli Studi di Firenze, Padova e Torino ed alcune “antenne” presenti sul territorio nazionale.
“Entrate nel network universitario e’ per noi e per l’Istituto non solo prestigioso, ma offre ai ragazzi del nostro territorio una nuova e concreta opportunità di crescita formativa” afferma il Prof. Rutigliano “essere “antenna” di questo sistema e poter usufruire di contenuti scientifici e divulgativi riguardanti la montagna in modo bidirezionale, mettendoli a disposizione di tutti gli interessati nelle diverse aree montane, oppure nella nostra aula virtuale, con un accreditamento universitario e’ una occasione che dobbiamo saper cogliere e di cui mi preme ringraziare Beppe Pezzetto”.

Il centro Universitario d’Eccellenza “’Università della Montagna” è volto a promuovere e sperimentare innovazione metodologica e operativa specifica per le caratteristiche, la complessità e le esigenze delle aree montane, attraverso l’attivazione di una sempre più qualificata e diversificata offerta formativa correlata ad una proficua attività di ricerca.
Opera in stretta connessione con istituzioni europee e internazionali attive nello stesso ambito di intervento, instaurando con queste stabili rapporti di collaborazione, e si qualifica come punto focale italiano sulle tematiche della montagna, attivandosi ad intercettare e convogliare fondi europei elaborando importanti e complessi progetti di ricerca.
“Abbiamo messo le basi per sviluppare un progetto importante per il nostro territorio e per in nostri giovani, un progetto che se sapremo governarlo bene, insieme ai molti soggetti istituzionali e privati già presenti sul territorio, potrà diventare un elemento strategico per lo sviluppo del territorio fornendo visibilità ed opportunità qualificate di lavoro ai nostri giovani” commenta Beppe Pezzetto promotore iniziale dell’iniziativa “ringrazio la direttrice dell’Università della Montagna, i riferimenti dell’Universita’ di Torino ed in particolare il Preside ed i docenti del XXV Aprile che hanno creduto in questa opportunità su cui stiamo lavorando da diversi mesi” conclude Pezzetto “in autunno organizzeremo uno specifico evento per presentare questo progetto agli studenti e ai diversi stakeholders interessati a formare un vero networking su tali tematiche e sul territorio”.
Una importante iniziativa per tutto il nostro territorio e per i nostri ragazzi. Per chi volesse saperne di più www.unimontagna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here