CHIAVERANO – Il Sindaco di Chiaverano, Maurizio Fiorentini, attraverso i social, aggiorna sull’accaduto al cigno Baldassarre e lancia un appello:

“Dopo aver raccolto le informazioni disponibili oggi sono andato dai Carabinieri e ho presentato la querela nei confronti del responsabile. Ho fornito ai Carabinieri Baldassarre-2tutti gli elementi in mio possesso che porteranno in tempi brevissimi alla IDENTIFICAZIONE CERTA dell’autore di questo inqualificabile gesto.
La querela è stata presentata per l’uccisione dell’animale ma anche per aver distrutto un bellissimo simbolo che identificava il Lago Sirio ed era un richiamo e un’attrazione per grandi e bambini.
Il Comune valuterà pertanto di costituirsi parte civile nei confronti dell’autore per i danni arrecati dal suo gesto vigliacco.
Riepilogo come si sono svolti i fatti, secondo più voci sentite:
– una persona di forte costituzione e di mezza età, non un bagnante occasionale, stava effettuando la traversata del lago
– a un certo punto è stato avvicinato dal cigno il quale non pare abbia in alcun modo attaccato il nuotatore
– il nuotatore, per ragioni in questo momento oscure, ha afferrato il collo del cigno e ha trascinato la sua testa sott’acqua mantenendola fino a che è morto per annegamento
– il nuotatore ha proseguito la sua nuotata e poi tranquillamente si è allontanato verso la sua auto (fosse stato attaccato come minimo ne avrebbe parlato e avrebbe riportato dei danni)
– alcune persone lo hanno intercettato e “rimproverato” per quanto aveva fatto ma pare che questa persona sia rimasto indifferente e si sia allontanato
– il titolare del Ristorante il Cigno è uscito con una barca e ha recuperato il corpo portandolo a riva
– questa mattina i servizi dell’ASL e la Polizia Municipale di Chiaverano hanno fatto gli opportuni rilievi ed il corpo del cigno è stato portato via dall’ASL per la cremazione.
Questi sono i fatti per quanto fin qui conosciuti.
APPELLO
Aver identificato il responsabile non da la garanzia certa della necessaria e auspicata condanna per il suo vile gesto. E’ infatti necessario che CHI HA VISTO SI FACCIA AVANTI PER TESTIMONIARE.
Per ora abbiamo la disponibilità di due ragazze ma è preferibile avere un numero maggiore di testimonianze.
Sono certo che molte persona hanno assistito al fatto. Rivolgo quindi un appello affinchè chi ha visto mi contatti al 334 6214534 oppure direttamente al Maresciallo Bolzan dei Carabinieri al n.0125 231745.
Testimoniare è una atto di civiltà e costa poco. Fare finta di nulla vuol dire essere complici di questo vile e assurdo atto di crudeltà.
Grazie per la vostra collaborazione.
Il Sindaco di Chiaverano – Maurizio Fiorentini”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here