FAVRIA – Conferenza stampa convocata dal Sindaco Serafino Ferrino, questa mattina a Favria.

Due i temi principali: la Battaglia delle Reines in programma per Sant’Isidoro, e il Mercato dei Contadini.favria-conferenza-1

Il Fronte Animalista, aveva, qualche settimana fa aveva postato su Facebook un evento intitolato: “Presidio contro la battaglia delle Reines”. L’appello di andare a bloccare la battaglia ha subito allarmato l’amministrazione Comunale.

Dopo aver parlato con le Forze dell’ordine e scritto al Prefetto, il Sindaco ha convocato i media per lanciare a sua volta un appello sulla questione.

«Siamo disposti ad accettare qualsiasi manifestazione – ha affermato Ferrino – purché stia nei canoni della civiltà e correttezza; lasceremo lo spazio necessario alla manifestazione di dissenso ma, nel contempo, se la manifestazione pacifica dovesse tradursi in violenza, in qualità di Ufficiale di Pubblica Sicurezza non sarò in grado di salvaguardare l’incolumità dei manifestanti. Conosco gli allevatori, vivono per questo lavoro, e non accetterebbero la violenza. No alla violenza quindi e sì ad una manifestazione democratica. Non è un evento violento. Non si fanno male . Si spingono anche quando sono al pascolo e nelle transumanze e quando una prevarica sull’altra, quella in difficoltà si gira e se ne va. Hanno uno spirito di sottomissione, non combattono fino a farsi male. E non vengono drogati. Vogliamo fare una festa con gli allevatori e dimostrare che non trattano male gli animali. Non annulleremo la battaglia – ha concluso il primo cittadino – perchè annullarla varrebbe a cancellare 50 anni di storia.»

favria-conferenzaPresente alla conferenza la Coldiretti, co-organizzatrice della Fiera, che ha presentato l’estensione del progetto del mercato a km0 a Favria.

Dopo Cuorgnè, Ciriè e Leinì, anche Favria avrà il Mercato dei Contadini, tutti giovedì pomeriggio dalle 15 alle 19.

«A causa della crisi la gente risparmia sui prodotti alimentari – ha detto il Sindaco – non alimentandosi in modo corretto e scegliendo cibi “taroccati”. Questo mercato parte in via sperimentale, ma sono certo che avrà esito positivo, perché offrirà prodotti di stagione e locali, importante per la salute dei cittadini.»

In tutta la provincia di Torino sono 26 i mercati a Km0 che vedono la presenza di aziende verificate e controllate da Coldiretti – Campagna Amica.

Al mercato del giovedi saranno presenti circa una ventina di aziende.

GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here