CUORGNÈ – Eventi alluvionali ed eccessivo accumulo di sedimenti hanno peggiorato la dinamica torrentizia dei corsi d’acqua, soprattutto di quelli caratterizzati da una minore pendenza, con il rischio di esondazioni gravose per le aree circostanti. CUORGNE PULIZIA FIUMI (RID)

Semplificare le procedure in materia è un’esigenza che deve essere affrontata, soprattutto alla luce dei recenti cambiamenti climatici.

“La pianificazione e la pulizia idraulica spettano di norma alla Regione – ha spiegato il consigliere Raffaele Gallo -, ma abbiamo presentato questo emendamento per poter delegare ai comuni interessati a occuparsi della manutenzione ordinaria e della rimozione di materiale litoide le funzioni di pulizia dei fiumi minori, in modo da snellire e semplificare, e quindi anche velocizzare, tutti gli iter autorizzativi e le procedure, ottimizzando i tempi di intervento. Rimarranno ovviamente in capo alla Regione e alle strutture sovraregionali quali l’AIPO la pulizia dei fiumi maggiori quale può essere il PO. .”.

Questo l’oggetto dell’incontro che si è svolto la scorsa settimana in Regione tra il Sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto, da sempre attento come amministrazione a queste tematiche, ed il Consigliere Regionale Raffaele Gallo.

“Ritengo questa iniziativa estremamente importante proprio in un contesto di prevenzione, che come amministrazione abbiamo intrapreso sin da subito” sottolinea Pezzetto “in settimana scriverò all’Assessore Regionale competente, evidenziando le criticità che interessano il nostro territorio, spero quanto prima venga reso operativo l’emendamento al Disegno di Legge 77/2014 presentato dal consigliere Raffaele Gallo per snellire e sburocratizzare le procedure della pulizia dei fiumi minori” conclude il Sindaco di Cuorgnè “abbiamo concordato con il consigliere Gallo che resteremo in contatto per avere utili aggiornamenti sull’iter e conto nelle prossime settimane di organizzare un incontro con i colleghi Sindaci dei territori vicini per meglio farci spiegare la norma”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here