NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 13:00 DEL 06/03/2015

MALTEMPO NON DÀ TREGUA, NEVE AL CENTRO-SUD, CHIUSURE A24-A25

SMOTTAMENTO SU GASDOTTO TERAMO,FIAMME INCENDIO VISIBILI A KM

Il maltempo ancora non dà tregua in alcune regioni del centro-sud, colpite da vento forte tir-neveo intense bufere di neve. E mentre Toscana e Marche fanno la conta dei danni di ieri, quasi tutto il Molise oggi è bloccato dalla neve (mezzo metro a Campobasso) così come il Potentino. Chiuse alcune scuole. NelTeramano uno smottamento avrebbe fatto cadere un traliccio su un gasdotto, le fiamme dell’incendio, sono ora visibili a km di distanza. Tre i feriti. Tratti autostradali dell’A24 e A25 chiusi per bufere di neve, mentre il forte vento blocca i collegamenti con Capri. A Napoli caduta un’impalcatura.

 

BOLDRINI REPLICA A RENZI, DIFENDERE AULA È MIO PRIMO DOVERE

CUORE DEMOCRAZIA. LE MIE PAROLE DI PARTE?NO A VOLI PINDARICI

Ritenere opportuno vengano tenuti in considerazione i pareri delle Commissioni e si Boldrini (Rid)limiti all’ essenziale la decretazione d’ urgenza “non significa uscire dal mio perimetro istituzionale”. Intervistata da Stampa e Secolo XIX, la presidente della Camera Boldrini replica alle critiche del premier Renzi: “Al contrario, difendere l’Aula – dice – è il mio primo dovere di presidente della Camera”. Perché, spiega, il Parlamento è il cuore della democrazia. Boldrini rifiuta l’ipotesi che le sue parole possano essere l’ affermazione di un ruolo politico di parte: “la mia realtà da presidente della Camera è già molto piena. Non facciamo voli pindarici”.

 

SALVINI: NESSUN CONSIGLIO FEDERALE,AVANTI CON ZAIA

TOSI: POTREI DIMETTERMI E CANDIDARMI A GOVERNATORE

Sempre alta la tensione nella Lega, con la spaccatura che divide le anime veneta e SALVINI (Rid)lombarda e pesa sulle liste per le regionali. Il segretario Salvini dice che la questione è chiusa: non ci sarà alcun consiglio federale e per quanto riguarda il Veneto ora si parte con Zaia, essendo stato dato fin troppo tempo per pensare e risolvere le cose. Il sindaco di Verona Tosi replica annunciando che se il consiglio non torna indietro lui potrebbe dimettersi e con un ‘liberi tutti’ potrebbe candidarsi a governatore.

 

AUTO SU PASSANTI A GERUSALEMME EST, FERITE SOLDATESSE

POLIZIA, E’ TERRORISMO. CONDUCENTE FERITO DA SICUREZZA

Nuovo atto terroristico a Gerusalemme Est, dove un’ auto si è lanciata su passanti GERUSALEMME (Rid)israeliani nel quartiere arabo di Sheik Jarrah. Tra i feriti alcune soldatesse. L’attacco, secondo i media, è stato condotto da un palestinese originario di un quartiere di Gerusalemme est. L’uomo, dopo essere sceso dall’ auto, è stato ferito dai colpi delle guardie di sicurezza. A Gerusalemme, specialmente nella Città vecchia, si avvertiva fin dalla prima mattinata un’atmosfera di tensione per la concomitanza fra le preghiere islamiche del venerdì e i festeggiamenti per il Purim, il carnevale ebraico.

 

HARRISON FORD FERITO IN INCIDENTE CON UN AEREO D’EPOCA

CALIFORNIA: IN EMERGENZA FINISCE SU CAMPO GOLF, SI RIPRENDERÀ

Brutta avventura per l’attore Harrison Ford, 72 anni, rimasto ferito in un incidente aereo HARRISON FORD (Rid)in California. La popolare star stava pilotando un velivolo monomotore risalente alla seconda guerra mondiale, quando ha registrato un problema al propulsore che lo ha costretto ad un brusco atterraggio d’emergenza in un campo da golf a Venice, California, non lontano dall’ aeroporto di Santa Monica da dove era decollato. Si riprenderà completamente, ha fatto sapere il portavoce di ‘Indiana Jones’, che è appassionato di volo e possiede diversi velivoli.

 

PER BERLUSCONI ULTIME ORE A SERVIZI SOCIALI A CESANO BOSCONE

LIBERAZIONE ANTICIPATA, PENA CASO MEDIASET SCONTATA L’8 MARZO

Ha trovato in attesa anche la signora milanese, tra le sue fan più devote, davanti alla cesanoboscone (Rid)fondazione Sacra Famiglia dove in mattinata l’ex premier Silvio Berlusconi è arrivato per le sue ultime ore di affidamento ai servizi sociali, dopo la condanna per il caso Mediaset. Berlusconi, che ha ottenuto la liberazione anticipata, finirà di scontare la pena l’8 marzo. Come ogni venerdì, dal maggio scorso, il leader di Forza Italia presterà anche oggi assistenza agli anziani.

 

AMBASCIATORE LIBIA ALL’ONU, ACCORDO ARRIVI ORA O DATECI ARMI

VIA EMBARGO. ITALIA ASSUMA RUOLO GUIDA IN LOTTA A TERRORISTI

Occorre una scadenza in Libia: o si trova subito l’accordo su un governo di unità Dabbashi (Rid)nazionale, o serviranno anche aiuti militari. Ne è convinto l’ambasciatore all’Onu, Dabbashi, e tale termine potrebbe essere la fine di marzo. Il delegato del governo libico di Tobruk sottolinea che serve il sostegno della comunità internazionale. E l’Italia deve avere un ruolo guida. Dabbashi confessa però di non essere molto ottimista sulla formazione di una coalizione di governo. Anche se dice di avere fiducia negli sforzi dell’inviato speciale Onu. Al Consiglio di Sicurezza l’ambasciatore chiede infine di rimuovere l’embargo delle armi al governo considerato legittimo della comunità internazionale.

(by ANSA).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here