giovedì 22 Aprile 2021

ROMA – MAXI OPERAZIONE CONTRO TRAFFICO REPERTI ARCHEOLOGICI (AGGIORNATO)

ROMA – I carabinieri del comando tutela patrimonio culturale con la collaborazione dei reparti territoriali e mobili coordinati dalla Dda di Napoli,

stanno eseguendo 147 perquisizioni sul territorio nazionale in una vasta indagine senza precedenti contro il traffico illecito di beni culturali.

Si tratta di reperti provenienti dalle maggiori aree archeologiche italiane tra cui anche Pompei. Sono circa 450 i Carabinieri impegnati nella maxi operazione scattata all’alba in tutta Italia contro il traffico illecito di beni culturali, in particolare – si è saputo a Napoli da fonti investigative – reperti provenienti da siti archeologici di Campania, Puglia e Sicilia.

Nell’operazione – si è saputo – non vi sono stati finora arresti.

AGGIORNAMENTO – Numerosi reperti archeologici, fra i quali ceramiche, oggetti metallici e monete, sono stati scoperti e sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale nell’operazione contro il traffico illecito di beni culturali scattata all’alba in numerose regioni italiane con l’impiego di circa 450 uomini che stanno facendo 147 perquisizioni.

L’operazione è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ed è tuttora in corso.

I reperti – secondo quanto si apprende da fonti investigative – provengono in particolare dalle aree Vesuviane, dell’Alto Casertano, dalla zona di Paestum, dal Foggiano e dalla zona orientale della Sicilia.

Leggi anche...

spot_img