Guarda il servizio

IVREA – La Cooperativa Sociale Ed.&Rec., promotrice dell’iniziativa in collaborazione con il Comune di Ivrea, il Polo formativo e di ricerca Officine H, il Corso di Laurea delle Discipline Infermieristiche, il Consorzio Inrete, ha inaugurato, sabato scorso, il “Caffe’ Alzheimer” presso il Polo Formativo Officine H.

caffè-alzheimerIl progetto si colloca come prosecuzione dell’impegno della Cooperativa Sociale nel settore delle patologie dementigene, impegno iniziato attraverso la realizzazione, in collaborazione con la Bottega del Possibile, di un ciclo di 6 incontri di informazione tenutisi in Santa Marta e aperti al pubblico nel marzo 2013 dal titolo “La Mente Smarrita”

Nati nel 2005, gli Alzheimer Caffè vogliono essere un’occasione di incontro tra malati di Alzheimer, familiari e operatori specializzati.

Uno spazio dove, davanti ad un caffè, una tisana, una fetta di torta in un’atmosfera accogliente e rilassata, è possibile condividere le fatiche della cura e le difficoltà quotidiane, porre domande ad operatori qualificati ed ottenere risposte utili.

Si un servizio di informazione, orientamento, consulenza e supporto alla persona malata e al famigliare che se ne prende cura, in forma totalmente gratuita e di libero accesso.

Gli obiettivi specifici del caffè sono:

  • offrire una concreta opportunità di sostegno ed affiancamento alle famiglie che assistono persone con demenza, potenziando un percorso di rottura con l’isolamento sociale attraverso il supporto nella gestione delle problematiche quotidiane (disturbi comportamentali, pasti, igiene, assistenza, affettività, mobilitazione, ecc.);
  • fornire informazioni sulla malattia, sull’assistenza e sulla rete dei servizi a supporto per promuovere sia una maggiore conoscenza della malattia sia le modalità di accesso ai servizi;
  • aiutare i familiari a individuare i problemi e le possibili soluzioni;
  • svolgere funzione di monitoraggio dei bisogni e delle problematiche delle famiglie nel territorio;
  • facilitare l’apertura e il mantenimento alle relazioni della famiglia del malato;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica
  • creare laboratori riattivanti a cui i malati partecipano per stimolare le loro funzionalità residue.

Il progetto, inoltre intende anche svilupparsi attraverso una serie di servizi e interventi a carattere domiciliare.

Accesso al Caffé

L’accesso al Caffé è gratuito, chi è interessato può presentarsi durante l’orario di apertura.
L’equipe del caffè è così composta:
De Filippi Laura – Responsabile del Progetto
Bolognesi Manuela – Dirigente di Comunità
Chiuni Stefania – Educatore professionale
Erna Maria Restivo – Psicologa
Massimo Savio e Fabio Beanato – Volontari

Strutturazione degli incontri

Il Caffè è strutturato in 2 attività simultanee svolte in due stanze limitrofe:

  • figure professionali e la Psicologa.
  • L’altra dedicata ad occupazioni socio-educative dei malati con la guida di personale professionale e con l’aiuto di volontari appartenenti all’Associazione AVULSS e una tirocinante del corso di discipline infermieristiche.

In comune seguirà la pausa caffè, rapporti informali, discussione e saluto.

I primi incontri per i famigliari verteranno sulle seguenti tematiche e saranno supportati dall’esperienza dei seguenti professionisti:

Sabato 5 aprile ore 15,00

La fatica dell’assistere e le problematiche del comportamento – Dott. Maurizio Ossola

Sabato 19 aprile ore 15,00

La gestione della quotidianità e la rete dei servizi sul territorio Infermiere Fabio Beanato

Sabato 10 maggio ore 15,00

Il movimento nell’ambiente casa – Fisioterapista Cristina Lepri

Sabato 24 maggio ore 15,00

La gestione dei beni – AVV. Maurizio Rossi

Sabato 7 giugno ore 15,00

Per una corretta alimentazione – Dietista Narracci Amalia

Sabato 21 giugno ore 15,00

L’ evolversi della malattia e le cure possibili – Dott. Maurizio Ossola

 

I laboratori per i malati prevedono le seguenti attività:

  • Attività di stimolazione cognitiva;
  • Attività manuali e creative;
  • Attività ludiche.

 Guarda il Serivzio di presentazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here