CRONACA: TORINO – È stato impiantato alle Molinette di Torino, per la prima volta in Italia, un pacemaker senza fili. L’impianto è stato realizzato dall’equipe del professor Fiorenzo Gaita su una paziente di 83 anni. Una vera e propria rivoluzione nel campo, perché viene introdotto passando con un catetere guida attraverso una vena della gamba, senza il classico intervento chirurgico invasivo, e perché evita il rischio di infezioni.