ALBA – Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, ha preso l’impegno con la Regione ed i sindaci dei Comuni delle Langhe di sospendere il trasloco del Tribunale di Alba, che dovrebbe essere trasferito in base alla riforma delle circoscrizioni giudiziarie.

aula-tribunaleIncontrando il 4 settembre a Roma il presidente della Regione, Roberto Cota, l’assessore regionale al Turismo, Alberto Cirio, ed una cinquantina di sindaci, il ministro ha detto di ”essere alla ricerca di una soluzione tecnica che consenta la sopravvivenza” della sede del Tribunale di Alba. Proprio per questo ha detto che disporrà la sospensione del trasloco.

“Il ministro Cancellieri ha riconosciuto la bontà della mia richiesta dei giorni scorsi – ha commentato Cota – Ho rappresentato la mia contrarietà rispetto ad una riforma che penalizza ingiustamente il Nord e il Piemonte, e la protesta dei sindaci dei territori di fronte a casi eclatanti come quello del Tribunale di Alba, ma anche di Pinerolo. Prendo atto del risultato odierno e dell’impegno del ministro a trovare una soluzione tecnica. Aspetto ora di vedere quale sarà il testo definitivo del decreto”.