domenica 21 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Tenta di truffare una pensionata a Mappano, scoperto aggredisce i Carabinieri con lo spray urticante

Arrestato un 17enne

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

MAPPANO – I Carabinieri del locale comando Stazione sono intervenuti su richiesta di un’anziana Mappano, insospettita da una anomala richiesta di denaro ricevuta telefonicamente e verosimilmente riconducibile alle note modalità di truffe agli anziani. Quando il presunto truffatore, un diciassettenne di origine tedesca senza fissa dimora, si è presentato dalla donna per prelevare il denaro richiesto, ha trovato i Carabinieri ad attenderlo. Tuttavia, per nulla intimorito, il giovane ha cercato di fuggire aggredendo i militari con una bomboletta di spray urticante, spruzzatogli addosso. Questi sono riusciti comunque a bloccarlo e ad arrestarlo. Le contestazioni sono gravi: “tentata truffa ad anziani, lesioni personali aggravate, porto d’armi e/o strumenti atti ad offendere, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale”. A seguire, il minore è stato accompagnato al centro di prima accoglienza di Torino mentre i due Carabinieri, irritati dallo spray, hanno ricevuto assistenza sanitaria all’ospedale di Ciriè (5 giorni di prognosi ad entrambi). L’arresto del giovane è stato convalidato.

Pochi giorni prima, il 7 febbraio, proprio a Mappano, nell’ambito delle iniziative sulla cultura della legalità, si era tenuto un incontro rivolto agli anziani e alle fasce più deboli della cittadinanza onde metterli in guardia e prevenire le nuove modalità criminali utilizzate dai moderni truffatori. Alla presenza del Sindaco, i Comandanti della Polizia Locale e della Stazione Carabinieri avevano dispensato consigli utili alla popolazione, illustrando le tipologie di adescamento messe in atto di recente: finti agenti delle forze dell’ordine o tecnici di luce e gas che si presentano in abitazione per sopralluoghi, telefonate di presunti amici di parenti che chiedono aiuto in denaro o addirittura imitazioni della voce dei familiari che richiedono assistenza e, conseguentemente, soldi in contanti. Il riscontro all’evento è stato positivo e immediato visto quanto accaduto con la richiesta di assistenza della signora ai Carabinieri e il successivo arresto del giovane in questione.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img